CONDIVIDI

Bisogna comunque tenere a mente che se queste perdite sono acquose di colore bianco e  inodori, sono generalmente perdite nella norma.

Perchè accade ciò? Semplicemente perchè nei nove mesi di gestazione il sistema immunitario risulta più debole, il volume e il peso dell’utero contribuiscono a comprimere la vescica e la ritenzione idrica può favorire il ristagno di liquidi, urina compresa, che promuove le infezioni batteriche.

Ricordiamoci anche che i cambiamenti ormonali e le variazioni della flora batterica vaginale possono favorire la comparsa di infezioni come la candida.

Quali sono le più comuni infezioni intime in gravidanza?

Cistite

Batteriuria asintomatica

Candida

Albicans

Perché è importante prendersi cura della flora vaginale?

Senza la flora vaginale le donne sono soggette ad infezioni perchè dobbiamo tenere presente che la vagina è un cancello fra l’interno e l’esterno del corpo e, di conseguenza, è vulnerabile ai cambiamenti ormonali delle donne, e anche alle infezioni.

In questa zona , la pelle si rinnova frequentemente, così permettendo la colonizzazione dei microrganismi, ma anche che i germi vengano eliminati attraverso la desquamazione dell’epitelio vaginale.

Come prevenire le più comuni infezioni intime durante la gravidanza?

Dobbiamo seguire una corretta igiene intima ed usare detergenti naturali con acqua tiepida.

Ovviamente è scontato dire che risulta necessaria la visita ginecologica fatta in maniera regolare e fare gli esami delle urine prescritti dal medico.

Vi consiglio inoltre di bere due litri e mezzo di acqua al giorno che, oltre a drenarvi (evitiamo cosi ritenzione idrica) purifica la zona interessata eliminando le tossine.

Ultimo consiglio: Fare attività fisica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.