CONDIVIDI

Pasta e chili di troppo

Negli ultimi anni la pasta è stata demonizzata, accusata di essere il motivo principale dei chili di troppo. La sua eliminazione dall’alimentazione quotidiana è stata quindi ritenuta fondamentale per perdere peso. Ma ora la pasta ha ottenuto la sua rivincita. Un recente studio tutto italiano ha infatti dimostrato l’esatto contrario: la pasta può favorire la diminuzione dell’indice di massa corporea. Non nemica della linea, dunque, ma persino amica.

Pasta: lo studio

La ricerca, condotta dal Dipartimento di Epidemiologia dell’Irccs Neuromed di Pozzilli e pubblicata su Nutrition and Diabetes, ha preso in esame 23.000 persone reclutate in due grandi studi epidemiologici: Moli-sani e Inhes (Italian Nutrition & Health Survey), eseguiti da diversi anni dallo stesso Dipartimento. I risultati ottenuti hanno messo in evidenza che, contrariamente all’opinione dominante, la pasta non è associata ai chili di troppo, né a quelli localizzati a livello addominali, né a un peso eccessivo generale.

“Analizzando i dati antropometrici dei partecipanti e le loro abitudini alimentari – spiega George Pounis, primo autore del lavoro – si è visto che il consumo di pasta, contrariamente a quanto molti pensano, non è associato ad un aumento del peso corporeo, ma piuttosto è il contrario.” I dati mostrano che consumare un piatto di pasta “in base alle esigenze individuali, contribuisce a un indice di massa corporea sano, a una circonferenza della vita ridotta e a un migliore rapporto vita-fianchi.”

Alla luce di questa ricerca, quindi, non appare corretto eliminare la pasta dall’alimentazione al fine di dimagrire. La dieta mediterranea, di cui la pasta è componente imprescindibile, risulta ancora una volta come uno dei regimi alimentari più sani.

“Stiamo parlando di una componente fondamentale della tradizione mediterranea e italiana, e non vi è alcun motivo di farne a meno”, sottolinea Licia Iacoviello, capo del Laboratorio di Epidemiologia nutrizionale molecolare dell’Istituto.

pasta ingrassare

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO