CONDIVIDI

Il disturbo alimentare (come ad esempio l’anoressia nervosa) è stati studiato per la prima volta da Richard Morton nel 1689, il quale delineò l’ortoressia come una consunzione nervosa e successivamente ,circa un secolo fa ,Siri William la identificò per la prima volta come un problema mentale. Oggi le cose sono un po’ cambiate perchè, in relazione ai disturbi alimentari, si percepisce la sensazione che  debbano essere scoperti piuttosto che semplicemente definiti. Tra i disturbi alimentari , degni di nota e (forse) poco conosciuti, vi sono Ortoressia e il Bed.

Ortoressia: ossessione per il cibo sano

Con il termine Ortoressia, che deriva dal greco “orthos” ,significa giusto è “orexis” cioè appetito, si  indica l’ossessione psicologica per il mangiare sano. Chi soffre di questo disturbo è assolutamente convinto che la sua salute sia legata alla propria alimentazione .

Questa convinzione  ha nell’individuo la conseguenza di rigidissime regole alimentari le quali creano ovviamene enormi e problematici sensi di colpa, rabbia e depressione. Spesso le dinamiche di colpa portano all’ irrigidirsi delle regole a tavola ,creando un circolo sempre più stretto e vizioso caratterizzato da un’ansia che nell’individuo disturbato cresce. In questo modo, la fissazione della persona che è afflitta da Ortoressia è sulla sua qualità di cibo ingerito ;tale disfunzione sembra annidarsi in un atteggiamento psicologico cognitivo errato che porta l’individuo a pensare ripetutamente a ciò che è bene mangiare .

Egli trascorre molto tempo della giornata, certe volte fino  3/4 ore, a pensare ripetutamente alla pianificazione scelta, preparazione modalità di consumare il cibo, mangiando solo ciò che fa bene e non secondo il proprio gusto. In questo caso il cibo sano diventa una dipendenza ,è una fissazione  destabilizzando i contesti : lavorativo ,familiare, sociale, di coppia, e portando sempre maggiore ansia e stress l’ortodossia .

Ortoressia conseguenze

Questo disturbo inficia molto sulla parte sociale dell’individuo perché la persona ammalata non vuole mai andare a cena fuori e ,se costretto , (perchè invitato da amici), arriva a portarsi gli alimenti da casa magari pretendendo anche di cucinarli personalmente . L’Ortoressia è quindi un disturbo alimentare che provoca diminuzione di peso in mancanza di nutrienti essenziali al mantenimento del benessere psicofisico, in quanto il regime alimentare è fatto direttamente dalla persona disturbata che non è competente a farlo. Possono venire allora a mancare minerali ,vitamine fondamentali per la propria salute generale, fino alla comparsa di patologie organiche come l‘osteoporosi o l’arteriosclerosi.

Bed p Disturbo da alimentazione incontrollata

Bed, è in italiano definito come il “disturbo da alimentazione incontrollata”. Questo disturbo è caratterizzato dalla presenza di abbuffate che però non sono accompagnate da strategie per compensare l’ingestione di cibo inecesso. Le persone che manifestano questo disturbo assumono quantità di cibo esagerate, con sensazione di perdere il controllo dell’atto di mangiare. Tali situazioni vengono ripetute più volte alla settimana anche in quei momenti nei quali non si ha una sensazione fisica di fame. È una malattia che si differenzia dalla bulimia perché non si riscontra il circolo vizioso dei tentativi di punizione. l’abbuffata e comportamenti eliminati, quindi il disturbo d’alimentazione incontrollata e correlato da obesità anche se tale caratteristica non è necessaria per la diagnosi.

Le persone che soffrono di Bad sono circa il 30% nei casi di soggetti obesi che richiedono una cura per la loro situazione e il 3% di tutti i soggetti obesi.  È stato certificato che la Bed è più elevata con il crescere dell’obesità, in particolare soggetti con valore superiore a 40 di BIM .

Quasi sempre è  presente l’abbuffata causata dalla sensazione di perdita di controllo, dal senso di colpa e dei pensieri negativi .Infatti, chi soffre di Bed, ha un quadro psicologico problematico caratterizzato dalla depressione, da sentirsi insoddisfatti del proprio corpo, da un comportamento alimentare variamente disturbato. Incide molto il disturbo dell’umore e altri quadri psicopatologici che sono appunto presenti nell’80% dei casi. Le abbuffate che avvengono nel Bed sono meno esasperate di quelle che avvengono da parte di chi soffre di bulimia anche perché in questo caso non ci sono comportamenti purgative.

Bed provoca infarto , dibete e ictus

Il diabete si riscontra in misura tre volte maggiore nelle persone obesa rispetto a quelle di normo peso e rischio ancora maggiore quando esiste una familiarità positiva per il diabete.  I rischi correlati a questo disturbo sono ovviamente fisici e sono rappresentati dall’infarto, dal miocardio, dall’ictus e dalle malattie renali. La malattia coronarica (infarto) rappresenta la principale causa di morte ed è dovuta alla riduzione del flusso sanguigno nelle coronarie. Chi soffre di questo disturbo ha apnee notturne e colpi di sonno durante il giorno in questo modo c’è un aumento del rischio di morte improvvisa. L’aspetto psicologico non è da meno: i pazienti Bed presentano sintomi come ansia ,preoccupazione somatiche, vulnerabilità interpersonale ,profonda insoddisfazione verso se stessi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.