CONDIVIDI

GATTO PANCERI, E’ TEMPO DI ‘PELLE D’OCA E LIVIDI’

Dal 25 maggio in radio il singolo presentato a Sanremo 2018 che anticipa l’omonimo album di inediti in uscita lo stesso giorno nei negozi di dischi e in tutti i digital stores. Pubblica l’etichetta ‘Hit Rainbow Srl’ di Roby Facchinetti, distribuzione ‘Artist First’

‘Pelle d’oca e lividi’: un brano in cui il “NOI“, detto nel senso più sociale, impera. Un testo dal grande potere
identificativo ed evocativo insieme. Un’istantanea schietta e sincera delle condizioni morali in cui vive la maggior parte
della gente nel mondo di oggi. Musicalmente, una ballad in cui Gatto Panceri cantautore risulta a questo giro più rock
che in passato. Si avvertono anche gustose influenze strumentali e corali di ispirazione soul, con in più una parte sul
finale addirittura rappata da Gatto: ovviamente lo fa a modo suo, da vero cantante di razza. Nel testo viene
sottointesa (servita da una rima baciata fatta apposta) anche una parolaccia, che però non viene pronunciata dalla
voce dell‘artista, ma più garbatamente urlata dalle note di una chitarra distorta, e rivolta a un uomo probabilmente
reo di violenza di genere femminicida. E’ questa la canzone che il cantautore e hit maker lombardo ha presentato per
Sanremo 2018, e che ora in molti sono curiosi di ascoltare.
Ma ‘Pelle d’oca e lividi’ è anche ribadire che la vita è fatta di gioie alternate a dolori, di vittorie e sconfitte, di
delusioni e nuove speranze: tappe che determinano la trama della vita di ogni essere umano.
Il pezzo è inserito in un album con altre 18 tracce. Un cd monumentale, pregiato ma anche diretto e
radiofonico, con testi di assoluto spessore e impatto emotivo Pubblicato grazie anche a Roby Facchinetti, voce anima
dei Pooh, nell’inedita veste di discografico che ha scelto in prima persona di credere nel progetto e di pubblicarlo
attraverso la propria etichetta discografica, la ‘Hit Rainbow Srl’ coadiuvato anche dall’esperienza di un grande Editore
Musicale come Athos Poma.
L’album (in tutto, 19 tracce) é stato realizzato in quasi 4 anni di duro e intenso lavoro, e vede l’artista non solo
autore di tutti i testi e di tutte le musiche ma stavolta anche arrangiatore, produttore unico artistico e esecutivo.
Un’opera titanica, in cui il pluristrumentista Gatto Panceri, per la prima volta, vestendo i panni di One Man Band, ha
fatto quasi tutto da solo nel suo studio il “Bordo’ Studio Dimension“, location brianzola delle foto dell’intera copertina.
I mixaggi li ha realizzati al fianco del valente e richiestissimo Roberto Guarino, (produttore dei dischi migliori di
Samuele Bersani e molti altri).
Sono però comunque tanti i nomi di spicco che hanno collaborato attivamente alla riuscita del lavoro. Tra
questi ottimi 15 musicisti che hanno suonato alternandosi nei 19 brani figurano Diego Corradin, Filadelfo Castro,
Simone Aiello, Patrick Dijvas, giusto per fare qualche nome.
Gatto ha curato anche gli scatti fotografici della copertina e l’artwork del cd, e figura anche Primo editore
dell‘album con la sua neonata ‘VIVO PER LEI Edizioni’. Investendo personalmente un cospicuo recording budget
(inusuale per i tempi di vacche magre della discografia) è riuscito così a confezionare un disco curatissimo in ogni
dettaglio, con un livello di qualità di suono che si può comparare alle migliori produzioni internazionali del momento.
‘Pelle D’oca e lividi’: un inno alla vita. A chi lotta ogni giorno con costanza, coraggio e onestà e crede con
fermezza in un ideale. Un cd in cui Gatto Panceri rivela una sorprendente e raggiunta ricercatezza e maturità vocale
come mai prima d’ora. Un lungo racconto di musica e parole suonate e scritte dalla mente di chi, ancora, crede che la
vera musica sia fatta di strumenti veri, sudore sulla pelle e lunghe notti e giorni passati con la penna in mano a
cercare, nel cuore, una frase che resti nel tempo.
19 tracce per una durata di 74 minuti globali, un record assoluto per un cd singolo in Italia; praticamente un
materiale che solitamente si pubblicherebbe in doppio cd ma che, per volere dell’artista, è stampato e venduto al
prezzo di uno.
Nel disco, dei 19 brani in totale, 16 sono inediti. I 3 editi sono: il remake modernamente ricantato e
riarrangiato di ‘Un qualunque posto fuori o dentro di te’, uno dei suoi primi successi targato all’origine 1992 ( brano
definito a quei tempi da Vasco Rossi come una delle più bella canzoni d’amore di sempre), ‘Pensa a vivere’, versione
elaborata di ‘Vieni a vivere’, un brano pubblicato solo come singolo nell’estate 2015, e ‘Il giorno che la musica finì’,
canzone scritta e cantata in duetto con Franco Fasano, autore dalla firma prestigiosa come Gatto. BUON ASCOLTO!
Il disco è disponibile in distribuzione fisica sul portale www.musicfirst.it e sul sito
www.amazon.it.

BIOGRAFIA BREVE.
Luigi Giovanni Maria Panceri, in arte Gatto Panceri, è nato a Monza:
è autore, compositore, cantautore, chitarrista e musicista diplomato in
Armonia e Composizione al Conservatorio di Milano. Debutta fra le
‘Nuove Proposte’ a Sanremo 1986, ma il suo vero esordio è da
considerare la sua partecipazione al Festival del 1992 con la hit “L’amore
va oltre”. Ha pubblicato ben 12 dischi di inediti (i primi con la supervisione
di Patrick Dijivas della PFM, suo primo mentore artistico), incidendo per
etichette di primo piano, quali, nell’ordine, PolyGram, Universal Music
Italia, Do It Yourself e SoloMusicaItaliana, riscontrando sempre
lusinghieri consensi di critica e pubblico.
Al suo attivo, inoltre, anche un album live. Suoi sono anche successi
senza tempo come Un qualunque posto fuori o dentro di te, Abita in te,
Le tue mani, Mia, E’ solo musica, Stellina, Io sto bene dove sto,
Accarezzami domani, Di Te, Dove dov’è (presentata da Gatto Panceri al
Festival di Sanremo, a cui ha partecipato 3 volte come Big e ben 8 come
autore per affermati colleghi). Ha scritto anche la strafamosa Vivo per Lei,
brano da oltre 45 milioni di copie vendute nel mondo, portato al successo
dalla coppia Giorgia-Andrea Bocelli.
In carriera (autore in esclusiva, in passato, per Universal Music
Publishing ed Edizioni Curci) ha firmato evergreen per artisti di
prim’ordine quali Mina, Giorgia (8 brani), Mietta, Syria, Gianni Morandi,
Massimo Ranieri, Fausto Leali, Riccardo Fogli, Paolo Meneguzzi, Raffaella
Carrà e molti altri. Gatto Panceri ha fondato nel 2017 la ‘Vivo Per Lei
Edizioni Musicali’, sua prima Casa Editrice Musicale ed etichetta indipendente.

GATTO PANCERI: PELLE D’OCA E LIVIDI’, CANZONE PER CANZONE

1) PELLE D’OCA E LIVIDI

“Credimi, la vita è fatta di…/di pelle d’oca e lividi/la loro conseguenza ne determina la trama”
“Credimi, il mondo è un po’ così/è un purgatorio d’angeli/col paradiso in testa ma con l’inferno tra le mani”

Il brano inizia e finisce coi rintocchi delle campane più famose del mondo, quelle della ‘Pontificia Fonderia Marinelli’ di Agnone (IS). Di sottofondo ad esse si origlia il vociare confuso di gente che vocifera, come fuori da una chiesa: gente che parla, paure, speranze, confessioni, cattiverie e pettegolezzi…Insomma il sottofondo sonoro umano in cui viviamo. Nel mezzo scorre così, nota dopo nota, parola dopo parola la canzone che descrive i viaggi estremi della vita, decretandone i punti di partenza e i traguardi, il Bello e il Buono, il Bene e il Male. Tra disincanti e disinganni, la poesia del testo si cuce sulla pelle attraverso il sound rock/ soul del brano graffiando il cuore di chi lo ascolta. Nel testo viene sottointesa (servita da una rima baciata fatta apposta) anche una parolaccia; che però non viene pronunciata dalla voce dell‘artista, ma più garbatamente urlata dalle note di una chitarra distorta. Anche gli strumenti hanno il dono della parola in questo brano. La parolaccia è intesa rivolta ad un uomo probabilmente reo di violenza di genere femminicida. E’ una canzone per chi ha bisogno di ripartire con un abbraccio confortante, dopo l’ennesima delusione.

2) AVERE O NON AVERE

Il problema è/avere o non avere/1 euro in un bicchiere/o degli amici veri

Un micro brano sperimentale e psichedelico, con un testo che affronta verità universali comuni agli uomini di tutte le epoche. Si potrebbe considerare il prologo logico preludio a “IO HO“: il pezzo che, incalzando, segue in track-list.

3) IO HO

Avrò scarpe e vestiti per 10 persone…/3 cellulari e il navigatore/ma a volte mi manca quella voglia di uscire/perché ho un po’ la nausea dell’apparire

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.