CONDIVIDI

Una ricerca dell’ Università di Oxford ha definito una potenziale nuova formula  per calcolare il peso forma, affinchè si valuti con piu’ precisione ed affidabilità se si è sottopeso o se si hanno  chili di troppo. Il nuovo metodo ha l’ obiettivo di sostituire  il vecchio calcolo che considera esclusivamente l’altezza dell’individuo e per l’appunto il suo peso.

Con il metodo classico per ottenere il peso forma di un organismo si divide il peso corporeo per il quadrato dell’altezza.

La nuova formula, invece, come spiegato da uno dei suoi ideatori Trefethen, che se riceverà ampi  consensi potrebbe essere riconosciuta ufficialmente, tiene conto di altri fattori molto importanti che fin’ora sono stati trascurati. Per lo studio è necessario moltiplicare il peso per 1,3 e dividere il tutto per la nostra altezza elevata a 2,5.

Tale formula risulta molto più completa, secondo quanto spiega Nick Trefethen: ” il vecchio metodo è una stima approssimativa che non tiene conto delle persone basse e di quelle molto alte. Il nostro algoritmo è, invece, preciso perché bilancia più accuratamente il peso con l’altezzaCon il calcolo classico i bassi pensano di essere più magri del reale e i molto alti credono di essere più grassi di quanto non siano in realtà. Si tratta di un conto che andava bene in tempi in cui non esistevano i calcolatori. Con la nuova formula chi misura meno di 1 metro e 52 guadagna 1 punto di Bmi e risulterà quindi più grasso. Al contrario, chi si avvicina ai 2 metri di altezza perde 1 punto, rivelandosi quindi più magro». 

peso forma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.