CONDIVIDI

Nunzio Perricone, concorrente di Amici 11, è sicuramente uno degli elementi più forti della classe di quest’anno.

Non tanto per la sue doti da ballerino, ce ne sono sicuramente più bravi di lui (vedi Josè della squadra gialla), ma più che altro per il “Caso Nunzio-Cannito”, nato dal fatto che il maestro blu non apprezza il ballerino, considerandolo un abusivo della scuola, e non degno di occupare il suo banco.

Questo ovviamente scatena liti furibonde in studio e durante le lezioni, un toccasana per gli ascolti.

Nunzio ha rilasciato in questi giorni un’intervista a Top, nella quale ha parlato della sua esperienza nel talent di canale 5 e del suo sogno nel cassetto.

Ha dichiarato di aver partecipato ai casting di Amici perché è un programma che ha sempre apprezzato per il suo intento di avvicinare le persone al mondo della danza “E inoltre qui ho una visibilità che il teatro non è in grado di offrirmi.

Non mi aspettavo che fosse così bello e così duro. E’ un’esperienza impegnativa.”

Per quanto riguarda i continui scontri con Luciano Cannito dichiara di essere piuttosto infastidito dai commenti che il maestro blu continua a rivolgergli anche in diretta “Non mi interessa recuperare un rapporto con lui perché quando Amici finirà e dovrò cercarmi un lavoro fuori, la mia strada non si avvicinerà mai a quella di Cannito.”

La cosa che Cannito gli contesta maggiormente è l’altezza “I miei 163 cm non hai mai rappresentato un complesso per me.”

Siamo abituati a vedere la maestra Alessandra Celentano nel ruolo della strega cattiva, sempre pronta a individuare difetti fisici (per la danza si intende), dal collo del piede, ai chili di troppo. Ma questa volta si è dimostrata piuttosto buona nei confronti di Nunzio “E’ stata carina, anche se mi ha detto che sarei troppo basso per entrare in una sua eventuale compagnia, ha riconosciuto che ho talento.”

Ma tra i maestri di ballo c’è chi crede profondamente in lui, si tratta di GarrisonLui dice che in me vede tante cose che vanno oltre il ballerino. Non guarda solo la tecnica, ma anche l’anima.”

Ed è proprio a lui che Nunzio si ispira “Spero di riuscire a creare qualcosa di mio. Una compagnia o uno spettacolo realizzati da me. Il mio sogno è diventare un affermato coreografo. Bravo come Garrison.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here