CONDIVIDI

Quando si parla di mercoledì delle ceneri si fa riferimento al giorno successivo al Martedi grasso, giorno che chiude il carnevale.E’ di fatto il mercoledì precedente la prima domenica di quaresima che, nella chiesa cattolica romana e in molte chiese protestanti coincide, con l’inizio della quaresima. Il giorno dedicato alle ceneri da il via , come appena detto, alla quaresima che si conclude con il giorno di Pasqua ovvero con la resurrezione di Gesù. Cosa bisogna fare il mercoledi delle ceneri? Secondo il rito cattolico è necessario regalare a Dio il digiuno e l’astinenza dal mangiare carne; questo avviene perchè il martedi precendente è vigilia delle Ceneri, in cui si può mangiare “di grasso” (di qui Martedì Grasso).

Cenere sulla fronte o sul capo

Si parla di “ceneri” in riferimento al rito liturgico che caratterizza il primo giorno di quaresima, durante il quale il celebrante (il parroco in genere) sparge un pizzico di cenere benedetta, che si ricava bruciando i rami d’ulivo benedetti nella domenica delle Palme dell’anno precedente, sul capo o sulla fronte dei fedeli.

Questo gesto di fa come simbolo della vita terrena e per ricordare ai fedeli l’impegno penitenziale della Quaresima. Mentre impone le ceneri a ciascun fedele, il celebrante pronuncia infatti una formula di ammonimento, scelta fra Memento homo quia pulvis es et in pulverem reverteri (da Genesi3.19 : «Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai») e Pænitemini, et credite Evangelio «Convertitevi e credete al Vangelo». La seconda formula è stata introdotta dalla riforma liturgica seguita al Concilio Vatiacano II con riferimento all’inizio della predicazione di Gesù.

Cosa significano le ceneri

La cenere è il segno esterno di colui che si pente del proprio agire  nel malee decide di compiere un rinnovato cammino verso il Signore. Per i credenti, il periodo della quaresima è il periodo più importante che c’è, anche più del Natale . Durante la quaresima c’è un rinnovo dell’anima, una possibilità di conversione dal peccato e di redenzione: nostro Signore è risorto a Pasqua!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.