CONDIVIDI

ATTIVITA FISICA DURANTE LA MENOPAUSA : ESISTONO BENEFICI ?

Durante la vita di una donna si arriva ad una determinata fase presso la quale si verifica la menopausa.

Si tratta di un evento del tutto fisiologico che coincide con un’interruzione del ciclo ovarico.

Tra i sintomi provocati da questa condizione naturale che affiora in genere attorno ai 50 anni, abbiamo soprattutto vampate di calore, sudorazioni notturne ma anche mal di testa e dolori articolari.

Può verificarsi anche il rischio di indebolimento dal punto di vista osteo-articolare, che riguarda cioè la fragilità di ossa e articolazioni.

Molti di questi eventi coincidono con la sensibile riduzione di estrogeni, evento tipico della menopausa.

Gli estrogeni essendo i principali ormoni femminili, hanno dunque un ruolo importante anche per quanto riguarda il mantenimento della salute delle ossa.

Tale squilibrio ormonale spesso comporta un’alterazione del metabolismo del calcio e della vitamina D. Questo significa che può verificarsi un diminuito turnover osseo.
Saranno infatti rallentati tutti quei meccanismi che comportano l’apposizione di nuove cellule ossee , mentre i processi di rimozione di tessuto osseo senescente rimangono inalterati.

Il risultato è una maggiore fragilità ossea.

Menopausa e fragilità delle ossa rimedi

Bisogna premettere che ogni persona è un caso a se e dunque bisognerebbe valutarlo in maniera approfondita.

In generale si può dire che una sana alimentazione e uno stile di vita attivo possono incidere positivamente.

Lo SPORT in particolare può aiutare ad affrontare meglio il periodo della menopausa.

La pratica sportiva stimola le nostre ossa ad adattarsi e ad aumentare la loro resistenza per sostenere quel tipo di attività.

Dunque uno stimolo assolutamente positivo!

Con l’attività sportiva, aiutiamo il nostro corpo a mantenere, anzi, ad aumentare questa resistenza.

Il tutto deve essere affrontato con il giusto metodo.

Esistono infatti degli sport che sono più adatti rispetto ad altri.
Stiamo parlando di attività che tengono conto delle caratteristiche del soggetto e dunque alcuni esempi sono la camminata veloce oppure la corsa lenta (jogging).

Anche il nuoto e la ginnastica in acqua sono utili per tonificare la muscolatura che dà il sostegno meccanico allo scheletro e aiuta il metabolismo.

Consigliabile è anche il ballo, perché è un’attività aerobica di bassa intensità e lunga durata, quindi non compromette l’organismo dal punto di vista oste-oarticolare e mantiene in forma il sistema cardiocircolatorio.

Mantenersi attivi e in forma, il segreto per una vita serena.

Dott. Giuseppe Scalercio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here