CONDIVIDI

La cosa più bella di quando si ritorna dalle vacanze estive, è sentirsi dire “ma guarda come sei abbronzata”. Si perché diciamocelo pure, tutte noi andiamo fiere del colorito bruno che la nostra pelle ha assunto dopo aver passato vari giorni a rilassarci sotto il sol leone tra spiaggia e relax.

Andiamo così tanto fiere della tintarella che al ritorno dalle vacanze vorremmo mantenerla il più a lungo possibile. Ma come si mantiene l’abbronzatura anche dopo il rientro dalle ferie? Ecco alcuni preziosi consigli che vi aiuteranno nel vostro intento.

Mantenere abbronzatura viso

Il viso è la prima parte del corpo che la gente nota quando vi vede, ed è anche il primo a perdere i segni dell’abbronzatura, lasciando a volte anche delle chiazze più scire qua e là. Eliminatele quindi con scrub abbastanza delicato, creato appositamente per viso e collo.

 Per mantenerlo perfettamente abbronzato anche dopo essere ritornati dalle vacanze, vi consiglio quindi di stendere sul viso, sia al mattino che alla sera, una buona crema idratante, ma l’ideale sarebbe applicarla anche più volte durante la giornata. In alternativa ad essa, potete provare anche l’acqua termale. Essa andrà vaporizzata proprio sulla pelle del vostro viso.

Utilizzate anche un siero rigenerante che abbia una formula concentrata ricca di principi attivi. In questo modo la pelle del viso godrà del giusto nutrimento senza però il rischio di appesantirla.

Come mantenere abbronzatura in inverno

Se siete amanti della tintarella tutto l’anno, sappiate che ci sono diversi modi per mantenere l’abbronzatura anche durante l’inverno. Molta gente durante la stagione fredda, decide di ricorrere a lampade e lettini solari per non perdere la tintarella acquistata durante l’estate; questa però non è una soluzione molto salutare per la nostra pelle.

Per mantenere l’abbronzatura il più a lungo possibile, fino ai mesi invernali, potreste invece esfoliare il viso ed il corpo almeno una volta alla settimana applicando una crema idratante e bevendo anche molto. Quando poi la vostra pelle inizia a schiarire del tutto, allora potrete sempre usare dei prodotti autoabbronzanti.

Li trovate sotto forma di creme o spray oppure salviettine imbevute. Questi sono tutti prodotti che contengono il DHA, ovvero una sostanza chimica non tossica. Essa fa ossidare lo strato della pelle e la rende di color marroncino, proprio come se fosse abbronzata.

Prima di andare ad utilizzare uno di questi prodotti, però è importante andare ad esfoliare per bene la pelle in modo da applicarlo uniformemente. Infatti se la pelle non è esfoliata in maniera perfetta, rischiate di ritrovarvi con delle chiazze marroni al posto di un’abbronzatura omogenea.

Se ritenete di non saper utilizzare molto bene le creme abbronzanti, allora l’abbronzatura spray che fanno nei saloni è quella più adatta a voi. Questo tipo di abbronzatura consiste in una specie di doccia che va a spruzzare in modo uniforme un prodotto abbronzante su tutto il corpo

 Il risultato che andrete ad ottenere è parecchio simile a quello delle lampade ma ovviamente molto meno dannoso per la vostra pelle. Per il viso poi potreste provare a dare colore utilizzando il giusto make-up. Ciò non vuol dire che dovrete utilizzare un fondotinta dal tono più scuro della vostra pelle, perché rischiereste di dar vita ad uno stacco troppo evidente e poco naturale. Utilizzate invece un po’ di blush o la terra per riscaldare il colorito.  

Come mantenere l’abbronzatura dopo le vacanze

Il primo passo che dovrete fare per mantenere la vostra abbronzatura anche dopo le vacanze è quello di idratare la vostra pelle. Infatti se l’abbronzatura non è costantemente stimolata dai raggi solari, essa si andrà a perdere nell’arco di tre settimane circa.

Questo succede perché le cellule che vengono esposte al sole, hanno un ciclo di vita più breve del normale. Quindi quando loro muoiono, si staccano e si portano dietro anche l’abbronzatura. Affinché quest’ultima invece venga conservata il più a lungo possibile, dovrete mantenere la pelle di tutto il corpo ben idratata.

Idratare

Utilizzate una buona crema idratante, oppure in alternativa potete anche usare il doposole che vi è avanzato dalle vacanze. Un altro metodo per mantenere a lungo l’abbronzatura, è quello di esporsi al sole ogni volta che c’è l’opportunità.

Quando avete del tempo libero, quindi sedetevi su una sdraio sul balcone di casa vostra, in giardino oppure in terrazza. Sdraiatevi in riva al lago, oppure su un prato; sono sufficienti anche pochi minuti affinché i vostri melanociti vengano sollecitati a produrre ancora melanina.

La giusta alimentazione

Anche l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per mantenere viva l’abbronzatura. Dunque se volete che l’abbronzatura duri nel tempo, dovrete seguire un’alimentazione ricca di vitamina A ed E. Anche gli omega 3 e 6 non devono assolutamente mancare, così come il licopene. Consumate quindi molta frutta e verdura, in particolare quella rossa, arancione e gialla e il pesce. Non dimenticatevi poi di bere molto.

Se poi durante l’estate avete utilizzato degli specifici integratori, continuate ad assumerli per 30 giorni ancora dopo la fine della bella stagione o comunque delle vacanze.

Va anche detto che l’abbronzatura non scompare in modo omogeneo su tutto il corpo, ma come ho già accennato per quanto riguarda il viso, essa lascia delle macchie sulla pelle, e questo vale anche per il resto del corpo.

Gli scrub corpo

Fate quindi delle sessioni di scrub su di esso, che sia meccanico cosmetico o naturale. In commercio esistono molte creme pensate proprio per questo scopo. In genere li trovate in consistenza cremosa appunto, oppure in gel con micro-granuli vegetali, cristalli di sali o acido glicolico.

Queste creme vanno utilizzate come fossero sapone un paio di volte alla settimana. Versatene una noce sulle mani e sfregate dolcemente la pelle bagnata del vostro corpo. Se preferite, in alternativa ad esse, potete anche utilizzare del semplice bicarbonato.

Poi affinché la vostra abbronzatura non svanisca in poco tempo, evitate di fare bagni caldi prolungati, ma preferite ad essi delle docce tiepide

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.