CONDIVIDI

Un po’di gel e un fornetto,  per avere sempre unghie impeccabili.  Ma il prezzo per avere mani perfette non è certo da  sottovalutare.

 Chris Adigun, autore di un  studio dedicato all’impatto della ricostruzione delle unghie sostiene che “Le donne che usano con frequenza la ricostruzione con il gel dovrebbero valutare il rischio di cancro sulla pelle”.

Questa tecnica consiste nella limatura e lucidatura dell’unghia, poi irruvidita con uno smerigliatore per spalmare il primo strato di gel, al quale ne segue uno colorato e un altro con funzione fissante.

Durante i vari strati di gel le mani vengono inserite sotto una sorta di fornetto, ovvero una lampada UVA, per cuocere il gel.  Proprio questo procedimento  sembra essere rischioso secondo  lo studio della School of Medicine di New York, in cui l’autore non va per il sottile nominando il tumore della pelle come possibile effetto collaterale.

 Per Chris Adigun  i fornetti fissatori sarebbero ad alto rischio per i tumori dermatologici, anche se ovviamente non si può ancora stabilire in che misura. L’utilizzo di una crema protettiva ad ampio spettro potrebbe essere un utile strumento di prevenzione.

 Nicola Mozzillo, direttore Dipartimento Melanoma dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli,   afferma che il fascio di raggi UVA utilizzato nella cristallizzazione del gel per le unghie è simile a quello impiegato anche nello sbiancamento dei denti e non è il caso di alimentare  allarmismi. «La notizia dovrebbe riguardare esclusivamente una piccola fetta di utenti – tranquillizza l’oncologo – considerato che nella normalità l’esposizione ai raggi ultravioletti non è così significativa da giustificare di per sé l’insorgere di una patologia tumorale».

Sicuramente il buon senso è sempre un’ottima guida verso comportamenti salutari e corretti. Infine,  bisogna sempre tener presente l’effetto invecchiamento dei raggi UVA. Avere unghie lunghe e curate in mani che mostrano segni del tempo troppo evidenti, non sarebbe poi così bello.

manicure3

3 COMMENTI

  1. Caro scittore il nostro fornetto come dice lei nn causa nessun male alla pelle,anzi invece di scrivere baggianate si preuccupi anche lei della crisi c'è ed unizzi a poter pensare di scrivere cose vere!

  2. partiamo dalla premessa che i gel per le unghie sono una versione moderna di un materiale usato dai dentisti per le otturazioni, fotoreagente, io stessa ho otturazioni fatte così, poi di sicuro non sono quei 50 minuti (per giunta non consecutivi) di esposizione ai raggi della LAMPADA (non fornetto)che sono molto meno potenti di quelli solari a cui ci si espone al mare!!

  3. il rischio è lo stesso delle lampade per abbronzare 😉 e con 12 trattamenti mensili è impossibile prendersi il cancro, che sono meno che una lampada per abbronzarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.