CONDIVIDI

Cos’è il mallo di noce?

Prima o poi tutti dobbiamo farci i conti: i capelli bianchi faranno inesorabilmente la loro comparsa. Nonostante rappresentino un fenomeno fisiologico, possono causare non poco disagio, sopratutto se si manifestano prima dell’età media.

Se non volete ricorrere alla classica tinta o altre soluzioni dal parrucchiere, potete rivolgervi alla natura e ai suoi rimedi, come piante tintorie e infusi di erbe. Tra questi troviamo il mallo di noce. Questa soluzione, così come le altre, ha tempi di applicazione piuttosto lunghi, ma la copertura dei capelli bianchi vi lascerà più che soddisfatti.

Mallo di noce caratteristiche

Il mallo di noce è una polvere colorante naturale di origine vegetale, facilmente reperibile in erboristeria. Miscelato con acqua calda, permette di ottenere un composto cremoso da stendere sui capelli per coprire quelli bianchi. Lasciatelo in posa per circa due ore e poi risciacquate come una classica tinta.

Ma il mallo di noce non è solo un rimedio contro i capelli bianchi, infatti, grazie ai bellissimi riflessi castano-dorato che dona alla chioma, può essere impiegato qualora si voglia illuminare i capelli scuri.

Può essere impiegato anche per scurire l’hennè, miscelandolo ad esso nella preparazione della colorazione. Si può usare in combinazione con l’hennè sia sui capelli bianchi che sui capelli scuri: si otterrà un riflesso caldo sulla tonalità del mogano. L’applicazione di hennè e mallo di noce ogni 20 giorni aiuta a definire e intensificare il colore dei capelli.

mallo di noce capelli bianchi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.