CONDIVIDI

Mal di testa, cefalea, emicrania,  milioni di persone ne soffrono in tutto il mondo,  con pesanti ripercussioni sulla qualità della vita. Il mal di testa, infatti può essere altamente invalidante.

Tra le sue cause si va ad aggiungere il tempo meteorologico, con i temporali in prima linea. Secondo uno studio pubblicato su Cephalalgia soprattutto i fulmini potrebbero innescarlo.
Gli scienziati dell’Università di Cincinnati (UC), guidati dal dottor Geoffrey Martin, hanno scoperto che i fulmini, hanno una grande  influenza sulle persone che soffrono di mal di testa, che si avverte nel raggio di 25 chilometri.
Quindi quando cade un fulmine, c’è un aumento del rischio del 31% per i casi di cefalea o mal di testa, e  del 28% del rischio di emicrania, sopratutto per coloro che hanno un problema cronico.

Lo studio è stato condotto su un campione di 90 soggetti adulti, con un’età media di 44 anni, sopratutto donne,  che soffrivano di questi problemi, e che sono stati seguiti  nel giro di 3-6 mesi,  per appurare se il tempo meteorologico avesse un effetto sui sintomi del mal di testa nelle sue varie forme. Ciò che è emerso è stato un aumento del 24% dei casi di mal di testa o cefalea e del 23% di emicrania.

fulmini ed emicrania

Nella nota Uc il dottor Martin spiega «Molti studi mostrano conclusioni conflittuali su come il tempo meteorologico, compresi elementi come la pressione atmosferica e l’umidità, influenzano l’insorgenza del mal di testa . Tuttavia, questo studio mostra molto chiaramente una correlazione tra i fulmini, i fattori meteorologici associati e il mal di testa».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.