CONDIVIDI

Mal di schiena cos’è

Il mal di schiena è una patologia molto comune legata ai muscoli, ai legamenti, al disco etc.

In Italia ne soffrono una grande quantità di persone. Il loro numero si stima intorno ai 15 milioni circa.

Il mal di schiena  è un segnale che il corpo invia per dirci che la colonna vertebrale non funziona come dovrebbe.

Una causa molto comune è la postura errata. A volte si resta seduti davanti ad un computer per più di 10 ore al giorno.

Un’altra causa potrebbe essere il sovrappeso. I chili in più ci appesantiscono e a rimetterci è anche la spina dorsale.

Il rimedio principale è la prevenzione basata su uno stile di vita corretto e sano.

Ad esempio, è importante fare un po’ di attività fisica , bastano pochi minuti al giorno.

Così facendo si  migliora il movimento della colonna, rendendola più forte ed elastici e si allontana il rischio di spiacevoli complicazioni.

a poor girl suffering from the pain

MAL DI SCHIENA sintomi e cause

Sono tipici gli stiramenti e i dolori alla nuca, tra le scapole o nella regione lombare. Spesso per avere un miglioramento si ricorre ad antidolorifici e ad antireumatici da banco (acido acetilsalicilico, ibuprofen). Tu ttavia questi prodotti sono spesso superflui, perché a determinare i disturbi sono quasi sempre Ie tensioni muscolari. Le cause del mal di schiena sono molteplici. Oltre alla postura scorreua, alTeccessivoritmo di lavoro e al sovrappeso, ne sono sempre più responsabili anche fattori psicosociali! Questi possonoessere costituiti da tensioni e conflitti intrapersonali, oppure da paure esistenziali. La loro influenza può determinare irrigidimenti alla muscolatura della spinadorsale e, indirettamente, dolori. tansia può ripercuotersi nei disturbi alla schiena. Se a causare I disturbi sono fattori psicosociali, solo un cambiamento delle abitudini di vita e degli atteggiamenti mentali può arrecare un duraturo sollievo allo schiena.

Scelta del preparato;i mal di schiena dovuti alle tensioni muscolari possono essere alleviati con il magnesio. II magnesio rilassa la muscolatura dorsale irrigidita e calma il dolore.

Dosaggio e impiego :Prendete tre volte al giorno 100-150 mg di ioni di magnesio, fino a miglioramento.

N.B : in caso di sordità momentanea, oppure se si aggiungono problemi di incontinenza urinaria e fecale, andate subito dal medico.

Pilates per la schiena

Praticare con regolarità questi esercizi consente di modellare al meglio addominali e glutei e di migliorare di conseguenza la distribuzione del peso e la postura. In questo modo, ne trarranno giovamento anche la parte lombare e le gambe.

Gli esercizi Pilates aiutano a prevenire o ad alleviare il mal di schiena. Tra le centinaia di esercizi (più di 500) ne esistono alcuni che hanno come scopo proprio la cura della colonna vertebrale e il benessere della nostra schiena, perché vanno ad agire sui muscoli che interessano il tronco e la postura.

Vediamo quali sono i principali esercizi Pilates alla schiena, consigliando innanzitutto di praticarli su una superficie morbida, magari aiutandovi con un materassino che viene utilizzato anche nelle palestre.

Esercizio 1: da supini, accovacciate le gambe portandole lentamente al petto e abbracciatele per almeno 30 secondi. L’esercizio deve essere ripetuto tre volte.

Esercizio 2: da posizione eretta, piegate il busto in avanti fino a portare la testa fra le ginocchia, spingendo le mani dietro i talloni. Cercate di tenere le gambe tese, mantenendo la posizione per trenta secondi. Ripetete l’esercizio tre volte.

Esercizio 3: da posizione supina, accovacciate una gamba e tenetela abbracciata mentre l’altra resta distesa. Fatelo per trenta secondi. Ripetete poi l’esercizio due volte per ogni gamba.

Esercizio 4: da posizione prona, sollevate il corpo sulle braccia, con le gambe ben distese, facendo in modo che il busto crei un angolo acuto con il pavimento. Tenete questa posizione per trenta secondi e ripetete l’esercizio due volte.

Esercizio 5: da seduti, portate il busto in avanti scivolando le braccia verso il basso, fino a toccare le punte dei piedi. Tenete questa posizione per trenta secondi, ripetendo l’esercizio per tre volte.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.