CONDIVIDI

Nelle stagioni invernali, uno dei problemi fisici che insorge è proprio il mal di gola.
Il mal di gola, si sa, è un’infiammazione delle formazioni linfatiche dell’orofaringe nella sua parte posteriore ed è fastidiosissimo.
Se poi il mal di gola è anche accompagnato dalla tosse, bisogna immediatamente porvi rimedio.
In questo articolo parliamo di un rimedio naturale/casalingo che alcuni conoscono ,in quanto le nostre nonne lo hanno tramandato alle nostre mamme.
Si tratta della cura a base di Miele zenzero e chiodi di garofano.
Lo conoscevi? Ecco la ricetta da seguire passo passo

Tosse e mal di gola rimedio con Miele e zenzero

Tagliare il limone a fettine con tutta la buccia togliere i semi e sbucciare lo zenzero e tagliarli a fettine poi invasati a strati limone zenzero e chiodi di garofano poi riempire con miele riposare in frigo.
All’occorrenza 1 – 2 cucchiai in acqua calda 2 – 3 volte al giorno.

Infuso allo zenzero

Zenzero contro il mal di gola
In questo periodo dell’anno sono tante le persone alle prese con il mal di gola.

Tra i vari rimedi naturali contro questo disturbo, uno dei più efficaci è quello rappresentato dallo zenzero. Questa pianta erbacea proveniente dall’Asia orientale ha il potere di alleviare il mal di gola placando l’infiammazione e, grazie alle sue proprietà antibatteriche, aiuta a tenere lontano possibili attacchi dei batteri.

Nella medicina cinese, l’autunno è la stagione più indicata per sfruttare le proprietà dello zenzero, in quanto è in grado di aiutare il nostro organismo a proteggersi dalle insidie del freddo.

Le sue proprietà derivano dalla presenza di oli essenziali, resine e mucillagini, caratteristiche che lo rendono un antinfiammatorio naturale, nonché stimolante della digestione e della circolazione sanguigna, antiossidante e anti-nausea. Sono molteplici i modi in cui è possibile sfruttare lo zenzero, tra cui l’infuso.

Come utilizzare lo zenzero
Preparare una magica tisana contro il mal di gola è molto semplice: utilizzate due cucchiaini di tè, 2 chiodi di garofano, un piccolo pezzetto di cannella e una grattugiata di zenzero essiccato o un piccolo pezzetto di zenzero fresco, da versare in una tazza di acqua bollente.

Come appena precisato, lo zenzero può essere impiegato sia fresco che essiccato.

Non superate le dosi indicate in quanto si tratta di ingredienti dal sapore molto deciso. Il tempo di infusione va dai 3 ai 5 minuti, meglio se a tazza coperta.

Oppure, ecco un’altra tisana: prendete due cucchiai di Echinacea, alcune foglie di tè verde e due fettine di zenzero fresco oppure mezzo cucchiaino di zenzero essiccato. Versate questa miscela nell’acqua bollente e lasciatela in infusione per 5-7 minuti. Trascorso il tempo necessario, filtrate la tisana e bevetela molto calda aggiungendo un cucchiaino di miele.

Un altro metodo di impiego consiste nel mettersi in bocca un po’ di zenzero fresco. Se assunto all’accenno dei sintomi, calmerà subito quella fastidiosa sensazione di bruciore.

DECOTTO ALLO ZENZERO

Dovete munirvi di:
-Radice di zenzero
succo di limone
-miele
Acquistate dello zenzero fresco dal fruttivendolo di fiducia e affettatene una piccola radice.
Mettettela in un pentolino con 250 ml di acqua e fate bollire piano per 10 minuti, con coperchio.
Filtrate e uniteci una spruzzata di succo di limone.Bevetene 2 volte al giorno, dolcificate con del miele.
Perché lo zenzero?
Perché col suo gusto lievemente piccante è un favoloso antinfiammatorio naturale!

Tonsille gonfie: i rimedi della nonna

L’arrivo dei primi freddi espone le tonsille all’attacco degli agenti esterni, virus e batteri causano mal di gola, difficoltà a deglutire e problemi nella respirazione. Il parere del medico è sempre di primaria importanza ma esistono una serie di rimedi naturali che possono alleviare i fastidi alle tonsille.

Acqua e sale: è il rimedio più conosciuto contro i problemi alla tonsille. Bisogna effettuare dei gargarismi con questi due ingredienti: il sale attira a sé i fluidi contenuti negli organismi cellulari, uccidendo germi e batteri. Attenzione a non ingoiare l’acqua.

Infusi: timo, salvia e malva sono le erbe più indicate. La malva, in particolare, è consigliata perché a contatto con una zona infetta riesce a creare una sorta di pellicola protettiva. Esistono anche dei preparati da spruzzare direttamente sulle tonsille. Ma attenzione alle dosi: la malva può avere poteri lassativi.

Aceto di mele e succo di limone: entrambi hanno proprietà disinfettanti. Diluite un cucchiaino di succo di mele e uno di limone in un bicchiere di acqua tiepida e fate dei gargarismi. Il sapore non è affatto gradevole ma i risultati sono altamente soddisfacenti.

Cipolle: utili per via delle loro propietà antibatteriche. Fatele bollire e utilizzate l’acqua di cottura per fare dei gargarismi.

Zenzero: ha proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie. Mettete un pezzetto di zenzero fresco in bocca o assumetelo sotto forma di caramelle.

Curcuma: è considerato un antibiotico naturale. Aggiungete un cucchiaino di questa spezia nel latte tiepido. Soluzione ideale prima di addormentarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.