CONDIVIDI

London in Love: il libro di Melinda Miller

Lisa e Michele, un volo per Londra, antipatia reciproca, ognuno per la sua strada, il destino che si mette in mezzo e li fa incontrare di nuovo: è questa la storia raccontata nel libro London in Love, in uscita domani, giovedì 25 settembre.

Ma è anche la storia di Melinda Miller, lo pseudonimo dietro cui si cela una coppia italiana residente a Londra. È alla loro relazione che è ispirato il libro.

“Lunedì mattina, pioggia battente e una riunione importantissima che mi attende nella City – racconta lui -Taxi preso al volo e arrivo in aeroporto sul filo di lana. Prima dell’imbarco, davanti a me, capita una ragazza che fa quasi perdere a tutti l’aereo, perché non vuole imbarcare il suo trolley dal colore improbabile. Questo non aveva contribuito a rendermela simpatica, quando poi me la sono ritrovata seduta al fianco, anzi al mio posto perché ‘a me piace guardare fuori dal finestrino’, be’ diciamo che ero pronto a chiudermi nelle cuffie del mio tablet. Eppure, mi ha spiazzato, con una frase che ancora oggi non riesco a dimenticare. ‘Che tu lo voglia o no, condivideremo un viaggio insieme. E il viaggio è la metafora della vita’. Non lo volevo. Eppure, quella battuta segnò l’inizio del nostro ‘viaggio’ insieme…”

“Ero partita senza avvisare mia madre – racconta lei – Era arrivato il giorno della svolta. Così, in gran segreto, avevo acquistato online un biglietto aereo di sola andata. Pur non avendo più vent’anni mi era sembrato un buon modo per ricominciare. Riponendo nell’armadio, con un sacchetto di naftalina, i ricordi del mio ex che mi aveva lasciato con un pugno di fotografie e il cuore gonfio di amarezza.  Quando lo vidi, con quel trench da tenente Colombo e la ventiquattrore da James Bond della domenica, fu antipatia immediata. Quando gli chiesi di aiutarmi a stipare il bagaglio nella cappelliera, ricevendo come risposta un’alzata di spalle, l’antipatia divenne odio. Eppure il suo sguardo mutò, quando lo spiazzai con una frase che ricordava come il viaggio fosse una metafora della vita. Così, quando i carrelli toccarono la pista di Heathrow, l’odio si era trasformato in qualcosa di inaspettato: volevo rivederlo…”

Oggi sono sposati e vivono e lavorano a Londra.

Ecco alcuni posti più magici per le coppie di innamorati a Londra, consigliati direttamente da Melinda Miller: colazione al Serpentine Bar & Kitchen, nel bel mezzo di Hyde Park; una lanterna volante sul cielo di Chinatown; tramonto a bordo di una nave sul Tamigi; la cupola della cattedrale di Saint Paul; la ruota panoramica, il London Eye; bar à huitres di Harrods; Big Ben di notte, con bacio ai rintocchi della mezzanotte.

Gallery

[df-gallery url=”http://www.wdonna.it/gallery-item/luoghi-dove-amarsi-a-londra”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here