CONDIVIDI

Inferno.Se siete atei o agnostici, vi invitiamo a leggere questo articolo non tanto perchè c’è la volonta di convincere a credere quanto quella di mettere in guardia tutti coloro che prendono sottogamba il credo Cristiano.

Partiamo dal presupposto che ormai le nuove generazioni tendono a non credere nell’aldilà spesso sbeffeggiando e deridendo chi invece ha una fede forte. I veri Cristiani non festeggiano Halloween ma la festa di tutti i santi e tutti i morti. Vi sembra una sciocchezza? Delle conseguenze diaboliche di halloween ne abbiamo già parlato. E’ stato insegnato sin da piccoli che il peccato va punito e che , se in questa vita non ci comportiamo secondo il bene, saremo condannati all’inferno.

Credete sia solo fantasia? Beh direi che diverse sono state le testimonianze che molti mistici, santi e comuni mortali hanno riportato in passato. Alcuni racconti sono davvero inquietanti, sono addirittura difficili da leggere anche per chi non è impressionabile. Racconti di un posto che non è neppure paragonabile a ciò che di più orrendo esiste sulla faccia della terra, un luogo angusto dove i dannati giaceranno in eterno. Solo detto cosi , è qualcosa di angosciante, non trovate?

Sono tornato dall’inferno

Ecco alcune testimonianze:

Quello che ha rivelato la santa del XVI secolo Teresa d’Avila è qualcosa che lascia di stucco. Di lei sappiamo essere stata una suora e teologa carmelitana, classificata come una dei 35 dottori della Chiesa. Il suo libro “Il castello interiore” è tra i testi più importanti sulla vita spirituale. La Mistica racconta:

“Quello che sto per dire, però, mi pare che non si possa neanche tentare di descriverlo né si possa intendere: sentivo nell’anima un fuoco di tale violenza che io non so come poterlo riferire; il corpo era tormentato da così intollerabili dolori che, pur avendone sofferti in questa vita di assai gravi […], tutto è nulla in paragone di quello che ho sofferto lì allora, tanto più al pensiero che sarebbero stati tormenti senza fine e senza tregua” […].

“Stavo in un luogo pestilenziale, senza alcuna speranza di conforto, senza la possibilità di sedermi e stendere le membra, chiusa com’ero in quella specie di buco nel muro. Le stesse pareti, orribili a vedersi, mi gravavano addosso dandomi un senso di soffocamento. Non c’era luce, ma tenebre fittissime” […].

Inferno esiste

“In seguito, però, ho avuto una visione di cose spaventose, tra cui il castigo di alcuni vizi. Al vederli, mi sembravano ben più terribili […]. Sentir parlare dell’inferno è niente, com’è niente il fatto che abbia alcune volte meditato sui diversi tormenti che procura (anche se poche volte, perché la via del timore non è fatta per la mia anima) e con cui i demoni torturano i dannati e su altri ancora che ho letto nei libri; non è niente, ripeto, di fronte a questa pena, che è ben altra cosa. C’è la stessa differenza che passa tra un ritratto e la realtà; bruciarsi al nostro fuoco è ben poca cosa in confronto al tormento del fuoco infernale. Rimasi spaventata e lo sono tuttora mentre scrivo benché siano passati quasi sei anni tanto da sentirmi agghiacciare dal terrore qui stesso, dove sono” […].

“Questa visione mi procurò anche una grandissima pena al pensiero delle molte anime che si dannano (specialmente quelle dei luterani che per il battesimo erano già membri della Chiesa) e un vivo impulso di riuscire loro utile, essendo, credo, fuori dubbio che, per liberarne una sola da quei tremendi tormenti, sarei disposta ad affrontare mille morti assai di buon grado” […].

Siamo all’inferno

Quante volte abbiamo pensato che ciò che stiamo vivendo sia una sorta di inferno? Le cose ci vanno male, non siamo felici, ci capita di tutto e di più e ci sentiamo sfortunati. Vi siete mai chiesti se però siete in grazia di Dio? Molto spesso sottovalutiamo le nostre azioni e non ci curiamo di tenere presente l’insegnamento cristiano. Chiediamoci se viviamo facendo del male al prossimo con parole ed azioni. Diceva Platone: “Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai niente. Sii gentile. Sempre” . 

Preghiamo? Rinunciamo ai vizi? Sembrano cose obsolete ma la preghiera è un grandissimo strumento per la salvezza, l’arma più potente è il rosario.

A tal proposito , la Beata Vergine in un’apparizione aveva rilevato 15 promesse perc hi avrebbe recitato il rosario giornalmente e con devozione:

Rosario promesse della Madonna

1)Chi recita con grande fede il Rosario riceverà grazie speciali.
2)Prometto la mia protezione e le grazie più grandi a chi reciterà il Rosario.
3)Il Rosario è un’arma potente contro l’inferno, distruggerà i vizi, libererà dal peccato e ci difenderà dalle eresie.
4) Farà fiorire le virtù e le buone opere e otterrà alle anime le più abbondanti misericordie divine; sostituirà nei cuori l’amore di Dio all’amore del mondo, elevandoli al desiderio dei beni celesti ed eterni. Quante anime si santificheranno con questo mezzo!
5) Colui che si affida a me con il Rosario non perirà.
6)Colui che reciterà devotamente il mio Rosario, meditando i suoi misteri, non sarà oppresso dalla disgrazia. Peccatore, si convertirà; giusto, crescerà in grazia e diverrà degno della vita eterna.
7) I veri devoti del mio Rosario non moriranno senza i Sacramenti della Chiesa.


8)Coloro che recitano il mio Rosario troveranno durante la loro vita e alla loro morte la luce di Dio, la pienezza delle sue grazie e parteciperanno dei meriti dei beati.
9 Libererò molto prontamente dal purgatorio le anime devote del mio Rosario.
10) I veri figli del mio Rosario godranno di una grande gloria in cielo.
11) Quello che chiederete con il mio Rosario, lo otterrete.
12)Coloro che diffonderanno il mio Rosario saranno soccorsi da me in tutte le loro necessità.
13) Io ho ottenuto da mio Figlio che tutti i membri della Confraternita del Rosario abbiano per fratelli durante la vita e nell’ora della morte i santi del cielo.
14)Coloro che recitano fedelmente il mio Rosario sono tutti miei figli amatissimi, fratelli e sorelle di Gesù Cristo.
15) La devozione al mio Rosario è un grande segno di predestin
azione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.