CONDIVIDI

Ecco per la scienza chi sono le persone più intelligenti

Se siete dei tipi disordinati, che dicono parolacce e che magari vanno a letto anche tardi, non disperate. Perché al contrario di quanto possano pensare gli altri, per la scienza siete voi le persone più intelligenti.

Chi è più intelligente dice molte parolacce

Può sembrare un controsenso, ma chi è più intelligente pare che sappia dire anche molte più parolacce. Infatti chi impreca spesso ed utilizza un linguaggio diciamo cosi un po’ scurrile in realtà per la scienza al livello intellettuale hanno una marcia in più. 

Un esperimento condotto in alcune università americane, ha rivelato una cosa molto interessante. Al contrario di ciò che si pensi, infatti, chi conosce molte parolacce non è una persona poco colta, ma più intelligente. L’esperimento ha inoltre evidenziato come chi ha un’ intelligenza minore conosca meno parolacce. 

Ma cosa rende una persona che conosce molte parolacce più intelligente? Proprio il fatto che chi è dotato di un’intelligenza superiore, preferisce non ricorrere sempre allo stesso termine, proprio perché il loro vocabolario è molto più ampio. 

Al contrario invece chi è meno intelligente ha un vocabolario più ridotto e si troverà a sfruttare al massimo quei pochi termini che sanno. 

I più intelligenti vanno a dormire tardi

Oltre a dire un sacco di parolacce, la scienza ha evidenziato come le persone dotate di più intelligenza, vadano a dormire tardi. Prendiamo ad esempio Winston Churchil, Barack Obama e Keith Richards. Esse sono indubbiamente tutte persone con un intelletto superiore alla media, e tutti loro amavano o amano andare a dormire molto tardi. 

La scrivania in disordine è sintomo di intelligenza

L’università del Minnesota, ha condotto una ricerca che ha evidenziato una verità davvero affascinante. Le persone più intelligenti ed indaffarate, spesso lasciano in disordine il loro posto di lavoro e non solo. 

Questa abitudine a molti potrebbe non dire nulla, ma ai ricercatori invece dice davvero molto. Infatti chi lavora molto ed utilizza tanto il suo intelletto, non ha poi ne il tempo ne le energie per riordinare ad esempio la scrivania. 

Questo perché il loro cervello si concentra per lo più su cose importanti come il lavoro stesso. Solo dopo che avranno adempiuto ai loro compiti lavorativi, se non saranno troppo stanchi si dedicheranno a mettere in ordine. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here