CONDIVIDI

Laser endovena: come funziona

Il laser endovena, noto anche come Blood irradiation therapy, è una tecnica innovativa per la cura di svariate patologie.

Tale metodologia di ultima generazione viene eseguita attraverso l’inserimento di una fibra ottica  per mezzo di un’agocannula in una vena del braccio.

Ciò che avviene è una sorta di infusione endovenosa di fotoni, eseguita tenendo conto di due parametri: la lunghezza d’onda e l’intensità dell’energia.

Esistono laser di diverse lunghezze d’onda (405nm, 535nm, 632nm, 810nm) e ognuno di essi ha diverse proprietà terapeutiche: ogni patologia trattata con questa metodica ha una specifica  lunghezza d’onda laser.

Il trattamento dura circa 30 minuti.

Le patologie che possono essere curate in questo modo sono:

  • malattie cerebro-vascolari: ictus, ischemia cerebrale cronica
  • cardiovascolari: cardiopatia ischemica, ipertensione arteriosa, retinopatia diabetica
  • polmonari: asma, bronchite cronica, enfisema
  • autoimmunitarie: artrite reumatoide
  • gastrointestinali: pancreatite cronica, ulcera peptica
  • endocrine: diabete mellito
  • malattie su base allergica
  • infettive
  • neurologiche

Come avrete capito, tale trattamento non prevede l’utilizzo di farmaci, aspetto che annulla il rischio di allergie e interazioni farmacologiche. Ciò non toglie che il suo utilizzo debba però essere perfettamente in linea con la patologia da trattare, regolando opportunamente la lunghezza d’onda e l’intensità dell’energia.

L’azione del laser si basa sulla fotosensibilità. La lista delle sostanze sensibili alla luce è lunghissima. Vi troviamo, ad esempio, l’emoglobina e alcuni enzimi come l’AMP kinasi, la cicloossigenasi e il citocromo p450. Tale tecnica, quindi, agendo su processi e metabolismi cellulari, è in grado di ottenere determinate risposte da parte dell’organismo, come un miglioramento della circolazione.

Una volta individuato il meccanismo cellulare da sollecitare, sarà sufficiente inserire il laser endovena e avviare il trattamento scegliendo la lunghezza d’onda e l’intensità di energia necessarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.