CONDIVIDI

Cosa sono gli innesti sottopelle

Gli innesti cutanei, fanno parte di una pratica chiamata Body Modification, e proprio come i tatuaggi ed i piercing, hanno lo scopo di trasformare e “decorare” il corpo. 

L’innesto sottocutaneo, è di fatto una piccola protesi in genere di silicone, che tramite una piccola operazione chirurgica viene posizionata sotto la pelle della persona.

Essendo queste protesi in silicone è possibile dare loro la forma che si vuole. Esse infatti possono essere trasformate in cuori, stelle, cerchi o addirittura due piccole corna sulla fronte. 

L’intervento chirurgico per impiantare queste protesi di per sé è molto semplice. Si tratta di tagliare la zona interessata con il bisturi, inserire sottopelle l’innesto in silicone e poi ricucire.

Al mondo sono più di 50 mila le persone che hanno degli innesti cutanei, ma in molti casi, però il risultato non è poi così gradevole alla vita.

Innesti sottopelle con soluzione salina

Oltre alle protesi di silicone, un altro metodo per ottenere degli innesti sottopelle, è la soluzione salina. Essa è una soluzione fisiologica che combacia perfettamente con il nostro organismo. Per questo viene utilizzata non soltanto per disinfettare tatuaggi e piercing, ma anche per creare delle forme d’arte sottocute.

Iniettando infatti la soluzione saline sotto la pelle, è possibile creare dei veri e propri disegni 3D. In Giappone, per esempio si è diffusa una pratica chiamata BagelHead. Questa consiste nel creare sulla fronte un cerchio simile proprio ad una ciambella (da qui il nome BagelHead, che in inglese significa ciambella in testa).

A differenza delle protesi in silicone, la soluzione salina permette di modificare in modo temporaneo il proprio corpo. La decorazione infatti rimarrà solo fino a quando la soluzione non sarà completamente riassorbita. Ciò di solito avviene nel giro di qualche ora o al massimo di qualche giorno. 

I rischi

Sia per quanto riguarda gli impianti con le protesi, che per la soluzione salina, ci possono essere dei rischi. Quello più alto in entrambi i casi è quello di infezione. Per questo tipo di interventi, è quindi necessario affidarsi a mani esperte, a professionisti che lavorino in ambienti sterili e perfettamente puliti. 

Innesti cutanei e body modification: i casi estremi

Ci sono anche soggetti che hanno decisamente esagerato con questa pratica, stravolgendo completamente il loro corpo e quindi il loro aspetto fisico. Questo è il caso della Donna Vampiro e dell”‘Uomo Zombie“, due casi estremi di Body Modification. 

La Donna Vampiro, alias María José Cristerna, è una donna messicana madre di ben 4 figli, il cui corpo è stato stravolto da numerosissimi piercing, tatuaggi. Ma ciò non le bastava, e quindi si è fatta impiantare 2 corna sottocutanee, ed affilare i denti cosi da poter assomigliare ad un vampiro. 

Rick Genest, invece è un ragazzo all’incirca trentenne che si è sottoposto ad un intervento per rimuovere un tumore al cervello. Dopo questo delicatissimo intervento, Rick ha deciso di riempire tutto il suo corpo di tatuaggi raffiguranti strutture scheletriche e muscolari in decomposizione. E proprio per questo motivo è stato soprannominato zombie boy.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.