CONDIVIDI

Se hai vomito, nausea, hai dissenteria e malessere generale, è probabile che tu abbia contratto un virus intestinale. L’infulenza intestinale colpisce orma il il 20% della popolazione italiana ogni anno e ,se non hai fatto il vaccino (che generalmente è consigliato), è statisticamente possibile che tu contragga il virus.

Nello specifico si chiama gastroenterite virale e colpisce per la maggioranza dei casi i bambini. Gli adulti soggetti sono coloro più a contatto con i bimbi ed i sintomi accertati sono : diarrea, malessere generale, vomito, bruciore di stomaco. Se presenti almeno 3 di questi sintomi si potrebbe già diagnosicare una gastroenterite transitoria.

I virus che possono causare questa influenza sono:

Rotavirus

norovirus,

adenovirus di tipo 40 e 41;

sapovirus,

astrovirus.

Il più comune è il rotavirus presente in cibi ed acqua

Influenza intestinale quanto dura e rimedi

L’influenza intestinale può durare da un minimo di un giorno ad un massimo di cinque. Se dura di più è necessario assolutamente chiamare il medico curante. I consigli per chi si ammala di influenza intestinale sono presto detti: mangiare cibi solidi e leggeri (riso, carne bianca), bere moltissima acqua per evitare la disidratazione , assumere anche acqua e limone contro la acidità di stomico e per bloccare gli eventuali conati di vomito (oltre che la dissenteria).

Per malessere generale solitamente si assume oki o qualsiasi antiinfiammatorio/analgesico che possa generare sollievo.

N.B: se soffri di pressione alta consultare il medico prima di assumere oki

L’assunzione dell’antiinfiammatorio è giustificata dal fatto che
virus intestinale è un un processo infiammatorio , di origine virale, che colpisce lo stomaco e che dura pochi giorni (quindi è presente in via transitoria)

Influenza intestinale vacino si o no?

E’ consigliabile fare il vaccino per evitare il contagio del virus intestinale? Se non sei un soggetto sano, anziano, bambino, con problemi cardiaci è assolutamente indispensabile vaccinarsi. Bisogna ricordare che , sebbene l’influenza intestinale statisticamente non sia rischiosa, per i soggetti elencati potrebbe portare a conseguenze gravi quindi è necessario tutelarsi con il vaccino. Per chi soffre di malattie autoimmini il discorso è diverso perchè dipende da caso a casa (chiedere al proprio specialista)

Rotavirus nei bambini

Assolutamente consigliato il vaccino contro il rotavirus per i bambini.
Il rotavirus è quel virus che aderisce alle cellule dell’intestino tenue e può produrre una tossina che le distrugge; ne risulta un ostacolo all’assorbimento di acqua, con perdita di liquidi  .
Nei bambini piccoli, la GE da rotavirus può provocare una grave forma di diarrea associata a disidratazione che richiede il ricovero in ospedale.

N.B: E’ assolutamente importante idratare il più possibile il bambino. I più a rischio sono i bambini che vanno al nido

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.