CONDIVIDI

I danni che il fumo passivo può causare sui bambini

Sono milioni i bambini in tutto il mondo che ogni giorno respirano il fumo passivo sia all’interno delle loro abitazioni che nei luoghi pubblici. Ma nonostante si sappia già quanto possa essere pericoloso il fumo per noi adulti, in molti ignorano il fatto che il fumo seppur passivo può arrecare parecchi danni anche ai più piccoli.

Infatti gli effetti collaterali dovuti alla troppa esposizione al fumo possono essere molteplici come ad esempio: asma, disturbi cardiovascolari e respiratori. Ad oggi quella del fumo passivo rappresenta una vera e propria emergenza sanitaria in campo pediatrico, perché le centinaia di sostanze chimiche presenti all’interno delle sigarette, sono estremamente nocive per i polmoni dei bambini, che sono ancora in via di sviluppo.

Nel nostro paese si calcola che il 52% dei bambini, già dal secondo anno di vita in poi, comincia a subire il fumo passivo. Inoltre circa il 49% dei neonati o bimbini fino ai 5 anni di età risultano essere figli di genitori fumatori.

 Cosa causa il fumo passivo ai bambini

A causa del fumo passivo, i neonati sono a rischio maggiore di SIDS, ovvero morte in culla. Inoltre i bambini esposti al fumo passivo, potrebbero anche iniziare a soffrire di diversi disturbi come per esempio:

  • Tosse e raffreddore;
  • Problemi respiratori quali bronchiti o polmoniti;
  • Infezioni all’orecchio;
  • Carie ai denti.

È stato dimostrato inoltre che i figli dei fumatori, fanno più assenze a scuola proprio perché malanni come ad esempio la tosse, tende a durare più a lungo del normale. Inoltre soffrono più spesso di naso chiuso, mal di testa e irritazioni agli occhi.

Ma i danni causati dal fumo passivo non si limitano solo a questi disturbi, ma possono portare anche effetti a lungo termine come:

  • Sviluppo polmonare insufficiente;
  • Cancro ai polmoni;
  • Nei bambini che soffrono di broncospasmo, l’esposizione al fumo passivo può aggravare la situazione;
  • Malattie cardiovascolari;
  • Iperattività a carico dei bronchi

Il fumo poi potrebbe anche far aumentare il colesterolo LDL, che è quello cattivo, e danneggiare anche le pareti dei vasi sanguigni. Tutti questi cambiamenti fisiologici, nel tempo non fanno che aumentare il rischio d’infarto o ictus.

Inoltre non è per niente da sottovalutare il fatto che se un bambino ha uno o entrambi i genitori che fumano, egli stesso potrebbe prendere il vizio anche in età molto giovane.

Fumo passivo e asma

Se un bambino soffre d’asma, l’esposizione al fumo passivo potrebbe aumentare il rischio d’incorrere in crisi asmatiche molto più gravi, che possono costringere addirittura al ricovero ospedaliero.

A tal proposito all’inizio degli anni duemila, è stato condotto uno studio su circa 16 mila bambini ed i loro genitori. Grazie a questo studio si è scoperto che il rischio di sviluppare l’asma cresceva in modo parallelo al numero al numero di sigarette fumate dalla madre durante il periodo di gestazione, e anche dopo la nascita.

Ulteriori ricerche di approfondimento, hanno poi evidenziato che in questi bambini, andavano peggiorando anche i parametri legati alla funzionalità respiratoria. Vi era inoltre una maggiore propensione alle infezioni otorino laringoiatriche come per esempio le otiti.

Grazie poi a 40 ricerche condotte dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, possiamo affermare che:

  • I figli di madri fumatrici, hanno il 70% di rischio di incorrere in patologie a carico delle basse vie respiratorie, rispetto ai figli delle madri che non fumano.
  • I bambini esposti al fumo passivo, o che comunque hanno almeno un genitore fumatore, durante l’età scolare hanno maggiori possibilità di sviluppare asma, respiro sibilante e/o catarrale rispetto ai bambini che non sono esposti al fumo.
Il Fumo di terza mano

Il fumo di terza mano, è anch’esso una tipologia di fumo passivo perché è quello che viene lasciato sui vestiti e negli ambienti in cui si è fumato. Esso è pericoloso tanto quanto il fumo passivo tradizionale, perché le sostanze chimiche e tossiche che vanno a depositarsi negli ambienti, nei vestiti, o nei tessuti d’arredo possono essere facilmente respirate dai bambini.

Il fumo passivo e gli adolescenti

Anche i ragazzi sono un facile bersaglio del fumo passivo, che può arrecare loro danne seri. Si calcola che il 40% dei ragazzi di tutto il mondo è esposto quotidianamente al fumo passivo, e nonostante questi adolescenti non abbiano mai acceso una sigaretta, sono ugualmente a rischio di tutte le malattie che abbiamo elencato finora.

Di sicuro l’ambiente familiare influisce molto sullo stato di salute degli adolescenti, che subiscono il fumo passivo da parte dei genitori che hanno questo vizio. Non basta infatti fumare sul balcone per evitare ai nostri figli l’esposizione alle sostanze tossiche delle sigarette.

Senza contare il fatto che sono molti gli adolescenti che iniziano a fumare a loro volta soltanto per emulazione, il che rende le probabilità di sviluppare un cancro ai polmoni davvero molto alte. Pensate ad un ragazzo che comincia a fumare a 16 anni: in che stato saranno i suoi polmoni quando ne avrà 36?

Come proteggere bambini e ragazzi dal fumo passivo

Se siete dei genitori che fumano, ma non volete in nessun modo nuocere alla salute dei vostri bambini e ragazzi, provate a seguire questi semplici consigli:

  • Non fumate in casa. Come vi ho spiegato pocanzi, le sostanze chimiche presenti nelle sigarette si depositano dappertutto sia nell’ambiente che nei vestiti o nei tessuti d’arredo e stanno lì per moltissimo tempo.
  • Non fumate in macchina. Anche la macchina è il luogo ideale dove le sostanze chimiche delle sigarette vanno ad accumularsi. La tappezzeria della vostra auto potrebbe diventare davvero nociva per la salute dei vostri figli; e non basta aprire i finestrini per eliminare queste sostanze.
  • Smettete di fumare o quantomeno non fumate mai davanti a bambini e ragazzi. La cosa migliore per preservare la vostra salute e quella dei vostri figli, è senza dubbio quella di smettere di fumare. Se però non ci riuscite, evitate a tutti i costi di fumare in loro presenza. In questo modo saranno al sicuro dal fumo passivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.