CONDIVIDI

La qualità  di ortaggi e frutta può modificarsi notevolmente nel corso della conservazione anche a livello casalingo.  I fattori determinanti della qualità sono: la composizione in nutrienti, le caratteristiche sensoriali, le caratteristiche tecnologiche ed infine la sicurezza d’uso.

La vitamina C, carotenoidi, folati, composti fenolici  sono sensibili, oltre che ai trattamenti termici legati alla cottura, anche alle condizioni di conservazione come temperatura ed umidità.

La sicurezza dell’alimento è un altro dei punti chiave che non va sottovalutato. La presenza di composti nocivi o tossici che possono provenire da contaminazione ambientale o da residui di trattamenti vanno presi in seria considerazione.
Una buona norma da adottare in casa per una corretta igiene alimentare consiste è  lavare con cura i prodotti prima del consumo in modo da rimuovere i composti indesiderati spesse volte presenti sulla superficie degli alimenti.

La corretta conservazione degli alimenti è indispensabile per una sana alimentazione quotidiana. Nessun alimento, infatti, è sterile. La contaminazione microbica, può essere rallentata o bloccata dal freddo a seconda che si ripongano i prodotti in frigorifero o nel congelatore.

Le conserve preparate in casa possono essere molto pericolose.  Un grave rischio è rappresentato dal Clostridium botulinum, un batterio altamente nocivo per la salute del consumatore può provocare secchezza della bocca, sdoppiamento della vista, blocco intestinale, paralisi di tutto il corpo e perfino l’impossibilità di respirare.

Le conserve al naturale o sotto olio sono di certo le più “insidiose” in quanto i batteri crescono bene in assenza di ossigeno. Più sicure, invece, quelle di pomodoro, sotto aceto o le marmellate che proprio per la loro stessa composizione rappresentano un terreno meno fertile per i batteri.

frutta e verdura

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.