CONDIVIDI

La pelle a buccia d’arancia è uno dei problemi che affliggono più le donne, soprattutto con l’avvicinarsi della bella stagione e della fatidica prova costume. La cellulite non dipende solamente dal peso, è una questione genetica, ma anche lo stile di vita e il cibo sbagliato, oltre ad indossare capi troppo stretti, contribuiscono alla sua comparsa. La domanda, però, che tutte si pongono è: come la combatto? ll Prof. Leonardo Celleno, presidente dell’Associazione Italiana di Dermatologia e Cosmetologia (AIDECO) ha dato alcune piccole pillole per cercare di tenere sotto controllo e anche sconfiggere la cellulite. Il primo pensiero va subito alle creme corpo create con il solo scopo di combattere la cellulite, ma afferma Celleno: “i prodotti cosmetici sono sì efficaci, ma vanno associati ad attività fisica e trattamenti medico-estetici come un linfodrenaggio, pressoterapia o cavitazione che promuovono attività molto mirate”.

L’attività fisica

“La scelta fondamentale è fare del movimento”, prosegue il docente. “Anche semplicemente camminare o fare le scale sono utili per combattere la cellulite. Ben venga anche la ginnastica in palestra (come esempio di attività di fitness musicale molto di moda in questo periodo: la “zumba”) o altre attività di tipo aerobico che favoriscono la microcircolazione. Bisogna però tener conto anche delle esigenze individuali di ciascun individuo: una donna in menopausa avrà esigenze metabolitiche e di attività fisiche diverse da quelle di una ragazza”

Una piccola mano dalla tecnologia

Oltre all’attività fisica, esistono dei macchinari appositi che si sono rivelati molto utili, come gli ultrasuoni. “Penetrando sino all’ipoderma, provocano la disgregazione degli adipociti e di conseguenza i lipidi contenuti al loro interno fuoriescono gradualmente” prosegue il Prof. Celleno, “successivamente vengono trasportati attraverso il sistema linfatico e escreti attraverso l’apparato renale ed il fegato. Questo trattamento è molto utile, ma va eseguito da personale esperto. Utile anche la mesoterapia, metodica che consiste nell’effettuare delle iniezioni intradermiche di farmaci ad azione lipolitica per ridurre l’adiposità in eccesso, ed indicata soprattutto per quelle zone caratterizzate da accumuli adiposi”.

Il fai da te

Come accennato in precedenza, l’uso di creme o prodotti cosmetologici è da sempre un elemento fondamentale per combattere la cellulite. Ma qual è il metodo corretto per applicarli? “Il massaggio deve essere prolungato ed eseguito con movimenti circolari che vanno dal basso verso l’alto, per favorire la microcircolazione. L’applicazione dei prodotti in crema o in gel deve essere effettuata in un lasso di tempo che consenta l’assorbimento delle sostanze attive”, spiega il Presidente di AIDECO.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here