CONDIVIDI

Social network e cervello

In che modo l’utilizzo dei social network incide sul nostro cervello? Quali sono gli effetti più comuni  legati al loro utilizzo?  Il team di AsapScience li ha elencati con un pizzico di ironia.

Sono svariati i modi in cui l’uso di Facebook e Twitter possono alterare i meccanismi cerebrali, quello che accomuna il maggior numero degli utenti è sicuramente la dipendenza. Diversi studi hanno infatti dimostrato che il 5-10% degli utenti online è incapace di controllare il tempo trascorso sui social.

Gli effetti sul cervello sono gli stessi causati dall’abuso di droghe, ovvero le zone intaccate sono quelle legate alle emozioni, ai processi decisionali e all’attenzione. La ragione è da ricercare nel senso di appagamento immediato provocato dai social.

Scopriamo gli altri effetti:

Multitasking: si potrebbe pensare che l’utilizzo di internet migliori la capacità di fare più cose contemporaneamente, viste le innumerevoli pagine che riusciamo a gestire quasi in contemporanea. In realtà l’effetto è esattamente opposto: è stato dimostrato, infatti, che chi fa un uso frequente dei social risulta essere più distratto, incontra maggiori difficoltà nell’immagazzinare le informazioni ed è meno abile nel passare da un compito a un altro.

Vibrazione fantasma: quante volte vi sarà capitato di sentire il cellulare vibrare ma non trovare nessuna notifica. Si tratta della “sindrome da vibrazione fantasma”: siamo talmente abituati a sentirlo vibrare che arriviamo al punto di immaginarcelo. Tale effetto è amplificato dal fatto che ormai non andiamo in nessun posto senza il nostro smartphone!

Dopamina ed egocentrismo: il rilascio di dopamina è più elevato quando, nell’ambito di una conversazione, parliamo di noi. Su facebook ciò riguarda l’80% delle nostre attività, per questo il rilascio di dopamina è maggiore. Insomma, sui social tendiamo ad essere molto egocentrici!

Relazioni interpersonali: a differenza di quanto si è soliti pensare, le relazioni nate online risultano essere più durature rispetto a quelle tradizionali. Il motivo, probabilmente, deve essere ricercato nel fatto che in queste storie, prima di incontrarsi di persona, si passa molto tempo a parlare di passioni, opinioni e gusti personali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.