CONDIVIDI

Interessante puntata quella di Presa Diretta condotta da Riccardo Iacona in onda su rai 3. Si è parlato del problema dei disabili in Italia.

Vogliamo dire Grazie per aver dedicato spazio e tempo ad approfondire il tema della Disabilità e delle enormi difficoltà che i disabili e le loro famiglie, vivono ogni giorno in un anonimato doloroso e purtroppo solitario.

Famiglie danneggiate che, senza alcun concreto supporto da parte di uno stato in teoria civile in pratica incivile, affrontano quotidianamente in modo del tutto autonomo situazioni molto difficili e complicate sia da un punto di vista fisico-pratico sia dal punto di vista emotivo.

Grazie per aver fatto emergere la dignita’ ed il coraggio di queste migliaia di famiglie che nonostante la sordita’, la cecità e l’indifferenza dello stato, vanno avanti con ammirevole ostinazione in una battaglia che dovrebbe essere la battaglia di Tutti e non dei Pochi.

La battaglia di rivendicare gli stessi diritti per tutti…disabili e non.

La più grande disabilità e’ dimostrata da questo stato, da questa politica che non trova risposte alle migliaia di famiglie che invece, avrebbero tutto il diritto di averne.

Con la speranza di diventare prima o poi un paese civile e vedere rispettati e salvaguardati i diritti e la dignità umana dei disabili e delle loro famiglie. Grazie per questo approfondimento.

Il problema reale è che non ci sono strutture idonee ; non ci sono neppure strutture ospedaliere idonee per assistere il disabile grave e questo in un paese “evoluto” come il nostro è inammissibile.

In Italia vengono spesi 64 Milioni di euro per spese militari. Vi sono Soldi pubblici sottratti alla scuola, alla sanità, alla spesa sociale per mantenere la casta militare, truppa inclusa, che non viene mai sfiorata.

Non sarebbe il caso che l’Italia si desse una mossa per la tutela dei disabili e delle loro famiglie?
La nostra disabilità è la nostra disumanità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here