CONDIVIDI

Perdere peso: cosa non fare

Tra cene fuori, pasti consumati in spiaggia, gelati, serate spensierate in compagnia degli amici, è facile aumentare di peso in estate. Ma se state pensando di mettervi a dieta, attenzione agli errori! Sono quattro quelli più diffusi. La maggior parte di coloro che vogliono eliminare i chili di troppo in breve tempo tendono a cadere in questi comportamenti sbagliati.

Passare da un’alimentazione senza restrizioni alle insalate scondite, all’eliminazione dei carboidrati o addirittura al digiuno, è controproducente. I nutrizionisti sono concordi nel dire che alla base di una dieta corretta ci sia un’alimentazione sana, rappresentata dalla giusta combinazione tra la qualità degli alimenti e la giusta quantità. Il tutto accompagnato da un’attività fisica costante.

Dieta: errori

Digiuno: che saltare i pasti aiuti a dimagrire è una credenza tanto diffusa quanto sbagliata. Annullare la colazione e il pranzo (la scelta più gettonata) non sortisce altro effetto se non quello di abbuffarsi nell’unico pasto superstite, ovvero a cena, quando invece bisognerebbe consumare un pasto leggero in vista del riposo notturno. I nutrizionisti sottolineano l’importanza dei cinque pasti al giorno: in questo modo si mantiene attivo il metabolismo.

Abolire i carboidrati: “La pasta e il pane fanno ingrassare”, si tratta di un altro luogo comune da sfatare. Eliminare totalmente i carboidrati a favore di una dieta iperproteica è rischioso per la salute. Questo regime alimentare, se protratto a lungo, porta infatti a sovraffaticare reni, fegato e intestino. Un’alimentazione sana prevede, al contrario, il consumo quotidiano di carboidrati “buoni”. No agli zuccheri semplici, sì ai carboidrati complessi e integrali, purché si tratti di farina integrale vera e non mischiata con cruschelle. Inoltre, è importante controllare le porzioni e accompagnare il consumo di carboidrati con ortaggi e proteine magre.

Light: uno specchietto per le allodole. Recenti studi hanno dimostrato che chi sceglie i prodotti light tende a mangiare molto di più. Ciò accade perché questi alimenti risultano meno sazianti. Inoltre, accade spesso che nei prodotti light lo zucchero sia sostituito da dolcificanti per nulla salutari.

Senza condimento: contrariamente a ciò che si è soliti pensare, le pietanze completamente scondite favoriscono l’accumulo di chili e adipe. I grassi, infatti, oltre ad aumentare il potere saziante e permettere l’assorbimento di alcuni nutrienti, contrastano anche l’assimilazione degli zuccheri. L’importante è scegliere condimenti “buoni”, come l’olio extravergine d’oliva, e utilizzarli a crudo, senza esagerare con le quantità.

dieta errori

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO