CONDIVIDI

Esistono diete a non finire per dimagrire ma la dieta della mela rossa non serve soltanto a perdere peso bensì anche a disintossicare e depurare l’organismo.

Ricordate che dimagrimento (soprattutto quando si perde peso troppo rapidamente) non fa sempre rima con benessere e salute.

La mela è un frutto gustoso, sazia, aiuta a combattere la ritenzione idrica e si trova tutto l’anno.

Perché per la dieta si sceglie la mela rossa e non quella verde?

Perché la mela verde stimola l’appetito anziché saziare come la mela rossa o quella gialla (che potrebbe essere una valida alternativa).

Secondo uno studio condotto dall’Isa-Cnr (Istituto di scienze dell’alimentazione del Consiglio nazionale delle ricerche), il succo di mela agisce sulle cellule malate, quindi è antitumorale.

Una mela rossa al giorno toglie il medico di torno. Scoprite perché.

 

Dieta della mela rossa : i benefici

La dieta della mela rossa basata su uno dei frutti più amati di sempre non aiuta solo a dimagrire ma anche a depurare l’organismo.

Vediamo quali sono tutti i benefici della mela rossa:

  • Fa dimagrire perché è ipocalorica (70-80 calorie);
  • Sazia, quindi salva dagli improvvisi morsi della fame;
  • È ricca di vitamine A, B e C, fibre, minerali (ferro, calcio, potassio, magnesio e fosforo), flavonoidi, polifenoli;
  • Combatte la ritenzione idrica, quindi aiuta a drenare i liquidi in eccesso;
  • E’ disintossicante, depura il fegato e i reni perché contiene antiossidanti e pectina, quindi è in grado di eliminare le tossine accumulate;
  • Migliora le condizioni generali della nostra salute;
  • Abbassa il livello di colesterolo cattivo (grazie alla pectina) e tiene sotto controllo la glicemia;
  • Contrasta le malattie cardiovascolari;
  • Rigenera la pelle;
  • Riduce in modo significativo l’infiammazione delle pareti arteriose;
  • Combatte stanchezza e spossatezza.

Chi non ha bisogno di dimagrire, può assumere una mela rossa al giorno (possibilmente a pranzo o a merenda) per il proprio benessere e per recuperare energia.

 

Le mele rosse più conosciute

Esiste un’ampia varietà di mele, in genere, e di mele rosse, in particolare.

Le mele rosse più conosciute sono: Red Chief, Royal Gala (molto dolce e aromatica), Annurca (con polpa bianca), Red Delicious (croccante con presenza di triterpenoidi antitumorali), Stark Delicious (la più diffusa).

 

Dieta della mela rossa restrittiva

Si può seguire la dieta della mela rossa secondo un programma restrittivo o blando.

La dieta restrittiva prevede un programma alimentare disintossicante di 3 giorni costituita esclusivamente dall’assunzione di questo frutto.

Ne potete mangiare senza limiti di quantità, fino a saziarvi, l’importante è attenersi alla durata dei 3 giorni senza prolungarla.

Nel secondo e terzo giorno potrete aggiungere 200 grammi di yogurt bianco magro e si consiglia di bere fino a otto bicchieri d’acqua oppure tè verde.

 

Dieta della mela rossa blanda

Nella variante più blanda starete, invece, più attenti alla quantità di mele da consumare: si consiglia di mangiare da un minimo di 2 ad un massimo di 4 mele al giorno negli spuntini di metà mattina e pomeriggio.

In questa dieta, ovviamente, non vi nutrirete solo di mele: il vostro menu settimanale includerà altri cibi tipici di una dieta bilanciata.

Si consiglia sempre di associare una regolare attività fisica per bruciare calorie in modo più efficace.

Generalmente, per essere ancora più efficace, la mela va consumata 10-15 minuti prima del pasto.

 

Menu esempio settimanale o giornaliera: 4 varianti tra cui scegliere

La dieta della mela rossa (restrittiva o blanda) può funzionare indipendentemente da quale delle 4 varianti elencate di seguito sceglierete:

  • Variante 1: dura un solo giorno e consiste nel mangiare 2,7 kg di mele, una quantità notevole che vi consentirà di assumere tanti liquidi per cui non sarà necessario bere acqua, tè o succhi;
  • Variante 2: dura 3 giorni, si basa sull’assunzione esclusiva di mele in quantità senza limiti, finché non vi sentirete sazi, e prevede l’assunzione di tè verde o altre bevande a base di erbe;
  • Variante 3: prevede una mela 5-6 volte al giorno (per un giorno alla settimana) da abbinare a mezzo bicchiere di kefir;
  • Variante 4: dura 3 giorni, è ad effetto rapido (si può dimagrire fino a 4 Kg) e si basa sul seguente menu:

1° giorno: solo mele, fino ad una quantità di 4/4,5 Kg;

2° e 3° giorno: alla stessa quantità di mele si possono associare 200 grammi di yogurt magro.

 

Controindicazioni e opinioni degli esperti

La dieta della mela rossa blanda non ha controindicazioni.

Sentiamo un paio di opinioni e pareri degli esperti riguardo alla dieta blanda:

Nella sua formula più leggera rappresenta un modo semplice e pratico da adottare una due volte all’anno per depurarsi” (Elisabetta Macorsini, biologa nutrizionista presso Humanitas Mater Domini).

Gli zuccheri attivano il ‘sistema’ dell’invecchiamento. Bisognerebbe ridurre drasticamente sia gli zuccheri aggiunti artificialmente dall’uomo nei prodotti, sia quelli della frutta, limitandosi a mangiare un frutto al giorno” (Valter Longo, ricercatore specializzato in Biochimica e Neurobiologia, professore di Biogerontologia all’University of Southern California, direttore di Oncologia e longevità dell’IFOM – Istituto di Oncologia Molecolare di Milano, autore del libro “La dieta della longevità”).

La variante restrittiva può non essere indicata a determinati soggetti.

In quest’ultimo caso, consumare troppe mele può portare a stitichezza e si può ovviare al problema bevendo più acqua ma si potrebbero rischiare altri effetti negativi sulla salute, del tutto soggettivi.

In base alle vostre condizioni di salute e risultati che volete ottenere, chiedete consiglio al vostro nutrizionista, prima di seguire la dieta della mela rossa restrittiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here