CONDIVIDI

Cos’è la dieta del minestrone

Come dice il nome stesso, la dieta del minestrone brucia grassi, si basa sul consumo di un minestrone di verdure, che in teoria si dovrebbe consumare tutti i giorni almeno una volta al giorno. Alcuni affermano anche che il minestrone dovrebbe essere consumato ad ogni pasto, compresa la colazione. 

Il minestrone, per mantenere i suoi effetti dimagranti, deve essere preparato con cura, e deve contenere al suo interno verdure come peperoni, pomodori, cipolle, sedano, verza e molto altro ancora. 

La dieta del minestrone, è un regime alimentare a basso contenuto calorico. Si parla, infatti, di circa 800 calorie giornaliere. È anche una dieta povera di proteine, e durante i primi giorni il consumo degli alimenti verrà circoscritto solo a frutta e verdura. 

Proprio a causa del suo ridotto apporto calorica la dieta dovrebbe essere seguita per un massimo di 2 settimane. 

in cosa consiste la dieta del minestrone

Come abbiamo anticipato pocanzi,I primi tre giorni di questa dieta, sono davvero i più duri da affrontare, perché vengono esclusi gran parte degli alimenti compresi i carboidrati complessi. L’unica fonte di grassi si rivela essere l’olio extravergine d’oliva, che però deve essere consumato in piccolissime quantità. Via libera al consumo di frutta tranne le banane e l’uva per i primi 3 giorni. 

La dieta del minestrone funziona davvero?

Questo tipo di dieta, essendo basata principalmente su frutta è verdura, apporta notevoli benefici al nostro organismo. Per prima cosa essa ha proprietà depurative e disintossicanti, e ci aiuta a liberare il nostro corpo da tossine e scorie. 

Di sicuro la dieta del minestrone vi aiuterà a perdere i chili in eccesso; circa 5 o 6 alla settimana, ma al termine delle due settimane, quando si torna ad un’alimentazione più normale, il rischio di riprendere i chili persi è davvero molto alto. 

Dieta del minestrone: le controindicazioni

Abbiamo parlato dei benefici della dieta del minestrone, ma questo regime alimentare non è di certo esente da controindicazioni per la salute ed il benessere fisico. 

Secondo il parere degli esperti, questo modello di dieta è del tutto sbagliato. Il primo difetto riscontrato, è il fatto che questa dieta presenta un regime alimentare monotematico. 

Questo secondo i nutrizionisti è sbagliato perché una dieta sana ed equilibrata, dovrebbe essere composta da una grande varietà di cibi, per assicurarsi di essere sempre in buona salute. 

Altra caratteristica della dieta del minestrone, è la carenza di carboidrati complessi. Essi, però sono essenziali per mantenere stabili i valori del sangue, della glicemia e per mantenere ance un buon tono muscolare.

Questa dieta, inoltre prevede l’esclusione di proteine per 4 giorni alla settimana. Questo fa si che l’organismo elimini i liquidi in eccesso, ma diminuisce anche la massa muscolare. 

La dieta porta anche una carenza di vitamine, e ciò può portare a diversi problemi per le nostre ossa. 

Menù settimanale della dieta del minestrone

Primo giorno
Colazione: una tazza di caffè o di tè; mele e pere
Spuntino: un succo di frutta senza zucchero
Pranzo: un minestrone e 2 mele
Merenda: un succo di frutta senza zucchero
Cena: minestrone e due pere

Secondo giorno
Colazione: un caffè
Spuntino: una tazza di tè
Pranzo: minestrone; un piatto di bietole e cicoria bollita e ripassata in padella
Merenda: un tè o un caffè
Cena: minestrone con 200 g di patate lesse con un filo d’olio extravergine d’oliva

Terzo giorno
Colazione: un tè o un caffè;  due pere e una fetta d’ananas
Spuntino: un succo di frutta senza zucchero
Pranzo: un minestrone; un piatto di carote e carciofi crudi
Merenda: un succo di frutta senza zucchero
Cena: minestrone; un piatto di peperoni, melanzane e zucchine cotte alla griglia

Quarto giorno
Colazione: un cappuccino con 200 ml di latte scremato; due banane
Spuntino: un tè o un caffè
Pranzo: 200 g di yogurt magro con pezzi di frutta; una banana
Merenda: un tè verde
Cena: minestrone; un frullato con 200 ml di latte, fragole e una banana

Quinto giorno
Colazione: un caffè
Spuntino: un tè nero
Pranzo: 300 g di pesce cotto al vapore con capperi e pomodorini
Merenda: un tè
Cena: minestrone; un’orata cotta alla griglia

Sesto giorno

Colazione: un caffè
Spuntino: un tè bianco
Pranzo: 2 bistecche di maiale cotte alla griglia; zucchine cotte al vapore
Merenda: un tè
Cena: minestrone; pollo arrosto senza pelle con patate

Settimo giorno
Colazione: un caffè
Spuntino: un succo di frutta senza zucchero
Pranzo: 200 g di riso integrale con zucchine, asparagi, carote e cipolle
Merenda: un succo di frutta senza zucchero
Cena: un minestrone; barbabietole cotte al vapore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.