CONDIVIDI

Cosa fare per il Raffreddore rimedi natuarli

Avete il raffreddore?
Ecco un rimedio semplice da fare in casa!
Cosa preparare?
Una buone tazza di vin brulè e le vie respiratorie si aprono e si può dormire bene tutta la notte. 🙂

Preparazione:
Prendete del vino rosso (calcolate un bicchiere pieno a persona) aggiungete un cucchiaio di zucchero – delle stecche di cannella – acini di pepe – una manciate di uvetta sultanina – 5/6 chiodi di garofano – un pizzico di noce moscata – scorzetta di limone.
Mescolate il composto e poi portatelo ad ebollizione per 5 minuti, affinché lo zucchero si sciolga. Per eliminare ancora un po’ di alcol, si può avvicinare una fiamma alla superficie del vino (potete utilizzare uno stecchino di legno degli spiedini) compariranno delle fiamme blu che nel giro di pochissimo tempo scompaiono. Dopo di che si può spegnere il fuoco. Con un passino versate il vino nei bicchiere e bevetelo caldo prima di andare a letto.

Mal di testa rimedi naturali cervicale

Uno dei disturbi più diffusi al mondo è il mal di testa .

Quello più comune è decisamente l’emicrania, un dolore acuto localizzato in una sola metà del capo.
Nei casi più gravi causa nausea e vomito.
Quando il mal di testa impedisce il normale svolgimento delle attività quotidiane è necessario intervenire!
Posso insegnarvi un metodo efficace , ovvero un CATAPLASMA di verbena.
Vi occorrono:

-20 g di verbena (2 cucchiai),
-2 albumi d’uovo,
-1 cucchiaio di olio d’oliva di prima spremitura (possibbilmente)
Riscaldate l’olio in una padella e friggete la verbena per 20 secondi.

Montate a neve gli albumi, unite in padella albumi e verbena e fate una sorta di frittata.
Avvolgete questa “frittata” in uno strofinaccio e applicate sulla fronte, coprendo con un foulard legato intorno alla testa.
Mantenetelo così per 2 ore.
Ripetete a giorni alterni fino a che non sentirete scomparire il malessere.
I sintomi si attenueranno fino a scomparire!

Mal di testa rimedio naturale sport

Se soffrite di mal di testa, la soluzione ideale è fare attività fisica. La vita sedentaria, infatti, favorisce l’accumulo di stress, ansia, tensioni, posture scorrette, tutti fattori di rischio per l’insorgenza del disturbo. Restare seduti in ufficio, sempre nella medesima posizione, ad esempio, va a sollecitare la zona del collo e delle spalle, con la conseguente comparsa di cefalee muscolo-tensive, i cosiddetti “mal di testa da cervicale”, ma anche di altri sintomi quali vertigini, insonnia e affaticamento.

I medicinali sono spesso la soluzione più adottata. Al primo segnale, ci si fionda nell’armadietto dei farmaci. Non che sia un comportamento spagliato, anzi gli esperti consigliano di curare subito il mal di testa onde evitare la cronicizzazione del disturbo e l’assunzione di dosi più alte di farmaci, però si può intervenire in maniera più massiccia sulla prevenzione. Proprio attraverso lo sport.

L’esercizio fisico, infatti, consente di migliorare respirazione e circolazione sanguigna e di ridurre la vasodilatazione sanguigna cerebrale, una delle principali cause di cefalea. Inoltre, lo sport aiuta a scogliere la muscolatura, migliora l’elasticità e agisce positivamente sull’umore, dando vita così a una serie di reazioni a catena positive che apportano vantaggi allo stato psico-fisico dell’individuo. La vita, se si svolge regolarmente attività fisica, è più bella!

Ma attenzione a non esagerare. Se non si è abituati al training, meglio iniziare gradualmente, evitando sforzi eccessivi e prolungati.

Tra le discipline sportive maggiormente consigliate troviamo: pilates, yoga, nuoto, ciclismo e corsa. Le prime due permettono di lavorare su postura e respirazione, agendo così sul sistema nervoso vegetativo. Le altre, invece, favoriscono il rilascio delle endorfine, antidolorifici naturali.

Mi pare ci siano parecchi validi motivi per iniziare a mettersi in movimento. Al bando la pigrizia! Viva lo sport!

sport mal di testa

 

Lo sai che?

Le allergie sono Disturbi che un tempo erano piuttosto rari e pare che  le cause della loro diffusione oggi  siano legate ad un uso eccessivo di antibiotici, per l’inquinamento, per l’alimentazione poco genuina e troppo sofisticata.
Potrà sembrare scontato, ma sarebbe bene ritornare ad abitudini naturali.

Consiglio per Epistassi.
*L’acqua fredda per il sangue dal naso e il raffreddore da fieno:
per fermare un’emorragia nasale, bagnate 3 panni con acqua fredda e appoggiateli sul naso, fronte e nuca, in posizione sdraiata.
Ottima anche per curare il raffreddore da fieno ; rivolgete il getto freddo della doccia sul naso per 5-10 secondi e ripetete l’operazione 2 volte al giorno.
*Il caffè forte per le allergie da polline: in caso di allergia, bevete al mattino e a pranzo un buon caffè forte, che riduce la sensibilità delle mucose nasali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.