CONDIVIDI

Sesso prima volta

Fare sesso per la prima volta è da sempre sinonimo di ansie, dubbi e preoccupazioni. È una tappa importante, anche se non sempre si conserva un ricordo positivo. La prima volta (e spesso anche le seconde, le terze…), infatti, può essere piuttosto deludente, soprattutto per le donne.

Per prima cosa è importante sottolineare che il sesso non porta con sé solo piacere ma anche alcuni “effetti collaterali”come gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili, è dunque importante prendere le giuste precauzioni, note con il nome di preservativo.

Seconda questione importante: bisogna sentirsi pronti. Fare sesso per la prima volta non deve essere una decisione avventata, frutto magari di pressioni esterne e voglia di “diventare grandi”. Ognuno ha i suoi tempi e non esiste un momento in cui lo si deve fare per forza.

I preliminari rappresentano un validissimo alleato contro l’ansia e l’imbarazzo legati alla prima volta: permettono di rilassarsi e contemporaneamente prendere familiarità con il corpo del partner. I sessuologi consigliano ai ragazzi che si approcciano al sesso per la prima volta di non focalizzare l’attenzione esclusivamente sulla penetrazione, bensì concentrare i primi rapporti sul ruolo che rivestono i baci, le carezze e i massaggi nell’intimità della coppia. Tutto questo insegna a dare e ricevere piacere, permette di capire quali sono le stimolazioni più gradite e consente di raggiungere un migliore affiatamento.

La posizione solitamente più usata nel corso delle prime volte è quella del missionario (lei sotto, lui sopra), ma ogni coppia è ovviamente libera di scegliere quella che preferisce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.