CONDIVIDI

Al giorno d’oggi l’infertilità non è più un problema o meglio si può superare con il congelamento degli ovuli.
Congelare gli ovuli significa assicurarsi in futuro di avere figli. Molto spesso capita che , superati i 40 anni , le donne non siano più cosi fertili e nel momento in cui si cercherà una gravidanza si potrà purtroppo incorrere in serie difficoltà di concepimento.
Come funziona?
Il processo di fertilità congelata non dura più di due settimane e non ha effetti collaterali noti che mettano a rischio la salute. La donna si rivolge in un centro specializzato dove dapprima si sottopone a stimolazione , dopo aver effettuato tutti i controlli medici necessari e poi si procederà all’aspirazione degli follicoli.

Nella prima visita sarà necessario fare tutti gli esami indicati dal ginecologo e , una volta ottenuti i referti, sarà quindi possibile presentarsi presso la clinica che opera il congelamento.

La seconda visita si terrà dopo 10-15 giorni dalla stimolazione dell’ovulazione. Questo è il momento in cui si effettua l’aspirazione follicolare, mediante la quale si ottengono gli ovuli dalle ovaie. Al momento della nascita ogni donna ha una riserva ovarica di circa 400.000 ovociti.
L’obbiettivo quindi sarà di ottenere almeno nove ovuli che andranno congelati per poter essere utilizzati in futuro.

Il programma televisivo “Le Iene” ha parlato proprio di questo argomento ma molti fan del programma non hanno preso bene il servizio che tendeva a sottolineare il fatto che molte donne italiane non ricercano la gravidanza entro i 40 anni.

Statisticamente siamo un paese di Vecchi e la natalità è in forte calo. Su questo però, la gente ha risposto duramente.

Commenti pagina ufficiale Facebook Le Iene:

ma se non viene offerto lavoro a tempo indeterminato e non parlo di aziende private ma nemmeno di quelle statali o para statali.. che figli si vogliano fare?
I figli sono la più grande gioia .. ma come li si mantiene?
Quindi se siamo un paese di vecchi è perché il lavoro è zero!

Potersi preservare la possibilità di diventare genitori è una bellissima idea…”

Quando con mia moglie abbiamo deciso di avere un bambino sapevamo che avremmo rischiato economicamente. Entrambi 37. Dopo la gravidanza ha perso il lavoro. Sono un libero professionista e non navigo sicuramente nell’oro. Mi difendo. Difficile lo è per tutti. Si vive di sfide e di sogni. Abbiamo un bimbo bellissimo che ci ha stravolto la vita e che mi da la carica per affrontare qualsiasi cosa. Non è il momento giusto è soltanto una scusa. Un bambino è sempre un buon motivo per cambiare se stessi e la propria vita…

Ci sta pure gente comunque che figli non ne vuole io ho 41 anni e da quando ero ragazzina, l ho sempre pensata così. E se qualcuno ha voglia di criticarmi sappia che io non seguo un sistema nella quale devi crescere e fare figli perché la società fa così. Io sono felice lo stesso

Mi fanno ridere i paragoni di fertilitá con la nigeria dove la la mente media di un uomo é fare sesso vivere la giornata e uccidere. Glie li darei io i problemi di un ragazzo medio italiano che fa colloqui su colloqui e sente solo dire le faremo sapere.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO