CONDIVIDI

Con l’intervento di replica del pg Laura Deodato è ripreso stamani in Corte d’Assiste d’Appello a Torino il processo a Michele Buoninconti, il vigile del fuoco di Costigliole d’Asti condannato in primo grado a trent’anni di carcere per l’omicidio della moglie, Elena Ceste. Il magistrato aveva già chiesto la conferma della sentenza in una delle precedenti udienze.
In aula ci sono anche i genitori della vittima. La decisione dei giudici è quella di aver confermato i 30 anni

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO