CONDIVIDI
L’anoressia è un disturbo alimentare molto serio che non va assolutamente sottovalutato , colpisce la psiche e incide sul proprio stato di salute. Chi è anoressica non mangia mai e si vede allo specchio grassa. E’ necessario dunque riconoscere una persona che verte in questo stato per aiutarla a guarire. 

Anoressia caratteristiche del disturbo alimentare

Per capire se una determinata persona che conosciamo soffre di questo disturbo, dobbiamo tenere presenti  alcuni comportamenti: –abitudini alimentari: se non la vedete mai mangiare, se la vedete evitare sempre ogni tipo di dolce, di grassi, se la vedete sminuzzare cibi  già tagliati in Bocconi. –Comportamento alle feste: se dice sempre di non aver fame, di aver già mangiato ,di aver delle particolari allergie di cui non sapevate dell’esistenza. –Ossessione per il cibo: spesso cucinano per gli altri senza assaggiare i propri piatti ,leggono molte riviste di cucina ma non mangiano mai. –Ossessione per la dieta:  La persona anoressica è spesso più informata di tutte sulle diete, sui consigli per non mangiare per dimagrire in fretta a causa della loro continue ricerche online. –Ossessione per l’immagine di se stessi: se nonostante la persona affetta da anoressia è  magra ma parla ancora di voler perdere peso perché ne ha bisogno per migliorare il proprio corpo. –Ossessione per l’allenamento: si allena per ore anche dopo essere esausta, lo fa tutti giorni della settimana e, anche se costretta a stare seduta, cerca sempre un modo per muoversi. –Come si veste: gli anoressici spesso tendono a vestire in maniera molto larga (più del normale) per nascondere il loro peso perché non si piacciono. Sono anche troppo spesso vestiti rispetto la temperatura perché hanno sempre freddo. –Confronto con gli altri: confronta la salute di chi pensa sia malato con gli altri perché alcune persone possono essere magre per costituzione. Inoltre una persona sana ha la pelle luminosa, il giorno ha un sacco di energia,  l’anoressica invece non ha la pelle luminosa , i capelli sono sottili e fragili ed è sempre  senza energia Comportamento caratteriale : Se appare spesso come una persona rilassata ed in pace, non è di certo anoressica . L’anoressia rende la persona nervosa  con senso auto distruttivo e perfezionista . E’ una persona che si preoccupa molto, si arrabbia per le piccole cose e insiste nel voler essere migliore sempre. Cambia umore in maniera repentina: sono persone felici e amanti del divertimento ma poi improvvisamente possono diventare lunatici, tristi o infastiditi.

Perché si diventa anoressiche

Anche se il diturbo riguarda statisticamente più le donne, non sono esenti casi di uomini anoressici. Le motivazioni che spingono una ragazza diventare anoressica possono essere tante e altrettante possono essere le cure per uscire da questa malattia, trattamenti medici e psicologici, fede o semplicemente supporto di amici e famiglia. Importante è che questi comportamenti siano posti al fine di aiutare la persona affetta da questo disturbo, devono essere reali e non fittizi.  Spesso si diventa anoressiche in età adolescenziale perchè non si accetta il proprio corpo che sta cambiando e che quindi sta assumendo delle forme più definite. Le delusioni in amore incidono moltissimo sull’inizio del disturbo ma anche l’influenza delle amiche putroppo non è da meno (vedi movimento pro ana).

Conseguenze dell’anoressia sul corpo

Chi soffre di anoressia può soffrire di disidratazione e scompensi elettrolitici dovuti al comportamento purgativo che possono causare eventualmente il decesso immediato o prematuro dei pazienti. Sono possibili le alterazioni della ECG o aritmie. Cambiamenti morfologici  come la perdita di peso e perdita di massa del muscolo cardiaco al momento dell’incidenza del prolasso della valvola mitrale. Le conseguenze riguardano anche il sistema gastrointestinale;  i cambiamenti fisiologici gastrointestinali possono essere indice di cronicizzazione del disturbo del comportamento alimentare e si possono verificare ingrandimento della ghiandola parotide ,pancreatite, l’aumento della amilasi nel siero causato dal vomito e non come esito della pancreatite. . Disturbo intestinale che si manifesta con una sensazione di riempimento dopo aver ingerito del cibo o stitichezza, conseguenza di una scarsa alimentazione . Importanti sono anche le ulcere gastroduodenali  che possono causare anemie, emorragie del tratto gastrointestinale superiore. Per quanto riguarda il sistema circolatorio e immunitario è possibile che si causi ipoplasia del midollo osseo e, reversibile, si verifica a seguito della malnutrizione e puòcausare anemia a causa dalla carenza di ferro m carenza di Di vitamina B 12 o dell’acido folico.
Visione distorta del corpo condizionai movimenti

La rappresentazione alterata del corpo fa muovere gli anoressici come se fossero grassi.I malati di anoressia immaginano la propria figura più grande di quanto lo sia realmente,  e questo incide anche un sul loro modo di muoversi.

Questa è la scoperta di un’ indagine condotta da Anouk Keizer della Utrecht University (Olanda) e  pubblicata sulla rivista Plos One.

Gli studiosi olandesi   hanno chiesto, attraverso un esperimento, a pazienti  sani e soggetti  anoressici di passare attraverso una porta semiaperta a diversi gradi di apertura.

I risultati hanno rilevato che mentre i soggetti sani ruotano le spalle per passare tra la porta quando la sua apertura è solo il 25% più ampia  rispetto  alle loro dimensioni, gli anoressici invece  per passare tra la porta iniziano a ruotare il corpo quando l’ apertura è il 40% più ampia, dunque molto di più di quello che è necessario per passare.

Avendo una visione distorta della propria immagine, le persone affette da questa patologia si vedono grasse e sono alla continua ricerca di una magrezza estrema, cambiando anche il loro rapporto con gli spazi.

Nuova scoperta sull’anoressia nervosa Arriva una nuova scoperta. L’ anoressia nervosa nasce da un’alterazione delle connessioni tra due aree del cervello implicate proprio nella percezione del corpo.E ‘stato dimostrato  dalle analisi di risonanza magnetica funzionale condotte da un gruppo di scienziati tedeschi su 10 donne anoressiche e 15 donne senza problemi alimentari. I risultati, pubblicati sulla rivista Behavioural Brain Research, hanno svelato che le due zone coinvolte in questo fenomeno sono l’area fusiforme per il corpo (fusiform body area, FBA) e l’area extrastriata del corpo (extrastriate body area, EBA). Quanto più sono deboli le connessioni fra queste due aree, tanto maggiore è l’errore nella visualizzazione della propria forma fisica.I ricercatori  hanno chiesto alle partecipanti di riconoscere tra una serie di fotografie quella più simile al proprio corpo. Il risultato è stato che sia le donne anoressiche, sia quelle che non soffrono di disturbi alimentari hanno una percezione errata del proprio corpo. Ed è emerso che le seconde si vedono più magre rispetto a quanto  lo siano davvero,  mentre le prime si vedono più grasse.Boris Suchan della Ruhr-Universität di Bochum, ha dichiarato “Queste alterazioni nel cervello potrebbero spiegare perché le donne con anoressia si percepiscono più grasse anche se sono obiettivamente sottopeso. In studi precedenti avevamo dimostrato che ci sono cambiamenti strutturali nei cervelli delle pazienti con anoressia. I nuovi dati dimostrano che la rete  delle immagini del corpo è alterata anche dal punto di vista funzionale”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.