CONDIVIDI

La ciste sebacea è un piccolo rigonfiamento che può apparire in svariate parti del nostro corpo e che è originato dalle cosidette ghiandole sebacee. Stiamo parlando della ciste sebacea, ciste che viene provocata da un mal funzionamento di tali ghiandole che, non producendo più il sebo, lo raccolgono al loro interno, ispessendone le dimensioni.

Cisti dove sorgono e perchè

Le parti del corpo più soggette all’apparizione di tali cisti, sono quelle più ricche di ghiandole sebacee, quali: viso, cuoio capelluto e dorso. Le cisti sebacee sono innoque nella maggior parte dei casi ma, a volte, sfortunatamente, queste possono essere soggette a infiammazioni e infezioni o causare fastidio e dolore.

Cisti sebacea forma

La cisti sebacea si presenta come una pallina gonfia e dura che, nella stragande maggioranza dei casi, non andrebbe assolutamente toccata. Eventuali sfregamenti, infatti, potrebbero far incorrere la persona in infezioni, provocando un’infiammazione della ghiandola. Quando si è soggetti ad una ciste di questo tipo, allora, è bene assicurarsi di tenere sotto controllo alcune cose, quali:

  • Arrossamento della zona circostante: un colore rosso è indice di infiammazione.
  • Consistenza della pelle: la sottilezza indica una pregressa infezione.
  • Le dimesioni
  • La fuoriscita di materiale: potrebbe essere necessario ricorrere ad una terapia antibiotica
  • Mobilità: se la tumefazione è poco mobile, potrebbe essere necessario un approfondimento medicale diagnostico.

Cisti pririto e effetti

Il fastidio che la ciste può provocare è veramente molto raro e si tratta di un dolore non eccessivamente acuto quando si sfiora la parte in esame. Se, invece, la ghiandola è soggetta ad infezione grave, quella stessa parte risulterà molto dolorante al tatto. Allo stesso tempo, si potrà notare una fuorisciuta di materiale biancastro, indice di infezione.

Altre anomalie che fanno pensare ad un’infezione, sono:

  • Arrossamenti della cute
  • Aumento repentino di volume della cisti
  • Calore di tutta la zona circostante la cisti
  • Dolore e tensione dei tessuti

Nel caso in cui la cisti, invece, non è soggetta né ad infezioni, né ad infiammazioni, potrebbe comunque essere soggetta ad un progressivo ingrandimento che provocherebbe dei disagi soprattutto estetici, in particolar modo se la ciste è presente in zone sensibili quali il volto.

In altri casi, un ingrandimento potrebbe causare fastidi nel performare le quotidiane azioni, quali pettinarsi nel caso in cui la ciste è nel cuoio capelluto. Inoltre, se tale pallina si presenta in zone soggette a movimento, potrebbe essere causa di impedimento infelice.

Ma quali sono le cause che possono scaturire l’insorgere di una ciste sebacea?? Una ciste può essere causata, nei casi più comuni, dall’ostruzione delle ghiandole, da un’eccessiva sudorazione o esposizione ai raggi solari, all’utilizzo di prodotti per il corpo troppo invasivi o all’eccessiva produzione di testosterone.

Ci sono, però, altre cause, più gravi, che possono causare l’insorgere di una ciste. Come per esempio:

  • Lesioni e malformazioni
  • Cicatrici cutanee
  • Cicatrici post intervento chirurgico

Ma spesso, però, non è possibile individuare così facilmente una causa ed i dottori non riescono a risalire all’insorgere della ciste. Nonostante ciò, però, è sempre bene ricorrere subito ad una visita specialistica, in modo tale da prevenire la possibilità che possano verificarsi infezioni o infiammazioni. E’ dunque bene recarsi da un medico specializzato e farsi visitare, così da cercare di porre rimedio a quel fastidiosissimo rigonfiamento. Ma quali potrebbero essere le cure?

Beh, ci sono differenti tipi di approccio che un dottore consiglia nel caso in cui si è soggetti alla ciste sebacea. Se la ciste non dovesse arrecare nessun tipo di disturbo e non dovesse essere soggetta ad infiammazioni o infezioni, il medico generalmente consiglia di non toglierla e non toccarla.

Nel caso, invece, in cui la ciste è causa di infezione, il dottore ne consiglia prontamente la rimozione chirurgica. Un intervento chirurgico di questo tipo non richiede particolare attenzione e viene fatto con una anestesia locale in ambulatorio. Prima di poter operare, però, il medico deve prescrivere degli esami specializzati, come l’ecografia e la risonanza magnetica. Mentre la prima è una visita di routine, la seconda viene fatta nel caso in cui l’ecografia dovesse mostrare dei risultati atipici.

Una volta superata l’operazione, il medico potrebbe richiedere l’esame istologico della ciste precedentemente esportata per avere una diagnosi più chiara e certa. Nonostante l’esportazione, però, non è detto che la ciste non possa riformarsi.

Ma esistono dei metodi naturali per curarla? La risposta è si, potrebbero esserci dei rimdi della nonna che riescono a curare queste cisti se la loro natura non è in uno stadio avantato e grave. Le nonne consigliano:

  • Cuscinetto caldo per comprimere la pallina;
  • Monetina da attaccare sulla ciste;
  • Applicazione di miele, olio di ricino, aceto di sidro di mele, argilla, ioduro di potassio;

Naturalmente questi rimedi non possono di certo sostituire le visite specialistiche o evitare in alcuni casi l’intervento chirurgico. Nonostante è bene provarle, è sempre meglio prima farsi visitare. Nel caso in cui il medico vi sconsigli l’operazione chirurgica, allora è bene che voi proviate questi metodi e vedete se riuscite a mediare al problema.

Non esistono, invece, dei modi per prevenire tali rigonfiamenti. Certo, un igiene accurato e particolare, soprattuto nel caso di pelli grasse, potrebbe aiutare a prevenirle.

Ma state comunque tranquilli, le cisti sebacee non sono nulla che non può essere risolto con una visita specialistica e, nei casi peggiori, un’esportazione chirurgica di ovvia riuscita. Quindi, quello che dovete fare nel caso in cui si presenta il problema, è quello di chiamare il vostro medico di fiducia, fissare un appuntamento e decidere insieme sul da farsi. Nessuna paura, nessun pericolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.