CONDIVIDI
sesso cibi da evitare

Sesso ed alimentazione vanno a braccetto e se non sapevi che esistono degli alimenti che aumentano sia il desiderio che la prestazione sessuale, è il caso che tu legga questo articolo. Esistono, infatti, cibi che hanno delle proprietà tali da stimolare il desiderio sessuale nella donna (nell’uomo non c’è quasi mai bisogno). Vediamo dunque di capirne di più

Aumento del desiderio sessuale

Mangiare bene  è un vero toccasana per l’amore.  Ma è possibile aumentare  “l’efficacia” del pasto con alcuni alimenti?Parliamo dunque dei cibi afrodisiaci, così chiamati per via della dea greca Afrodite. Già nell’antichità  ad alcuni alimenti venivano date proprietà in grado sia di stimolare il desiderio sia di aiutare le prestazioni maschili.Spesso si trattava di erbe o spezie contenenti sostanze efficaci per migliorare la circolazione sanguigna.Ed ecco come  melissa, prezzemolo, basilico, peperoncino, sono diventati  “amici”  dell’amore.

Anche gli odori possono dare delle suggestioni “erotiche”.I  Greci e i Romani consideravano l’aglio afrodisiaco perché una volta ben metabolizzato dall’organismo lasciava un leggero sentore che ricordava gli odori emanati dal corpo dopo l’attività sessuale.Certo, le analogie più immediate di alcuni cibi considerati afrodisiaci sono quelle che richiamano la funzione sessuale.La cucina floreale ad esempio è considerata afrodisiaca poiché i fiori sono gli organi genitali delle piante.

Allo stesso modo anche certi frutti, come la mela, il melograno o il kiwi, o i frutti degli ortaggi quali il cavolfiore o i broccoli hanno a che fare con la sessualità e la fecondità.Non dimentichiamoci poi delle ostriche ricche di calcio e zinco, minerali molto preziosi per l’ars amatoria.

Disturbi sessuali femminili 

Nel caso in specie, i disturbi femminili sono molteplici, sempre più diffusi e  rappresentano una grande minaccia per la qualità della vita di una donna e di una coppia. La loro importanza o serietà dipende da molti fattori.

Vediamo quali sono i più frequenti.

Disturbi del desiderio sessuale.  Ovvero lascarsità o l’assenza di desiderio  e di fantasie . Questo  disturbo è presente in persone che hanno problemi di eccitazione o di raggiungimento dell’orgasmo.  In alcuni casi l’avversione per la sessualità può spingersi anche verso ogni generica forma di intimità, come baci e contatto fisico sessualizzato. La presenza di ansia, disgusto o timore in presenza di situazioni che possono preludere ad una intimità sessuale è frequente.

Disturbi da dolore sessuale. Sono di due tipi: laDispareunia, ovvero un dolore a livello degli organi genitali durante l’attività sessuale, tipicamente durante il coito, ma anche prima o dopo di esso. L’intensità del dolore può variare notevolmente da persona a persona. Il Vaginismo, la caratteristica  di questo disturbo è la frequente o costante contrazione non volontaria dei muscoli durante la penetrazione, sia con il pene, ma in alcuni casi anche  durante la visita ginecologica. In parecchi casi la contrazione muscolare rende impossibile la penetrazione.

Disturbi dell’apice del piacere. La caratteristica di questo disturbo è la difficoltà, l’impossibilità o un frequente ritardo nel raggiungimento dell’orgasmo, dopo una adeguata fase di eccitazione sessuale. Questo problema in assenza di  patologie organiche è legato a cause psicologiche ovvero il non riuscire a lasciarsi andare per voler mantenere un autocontrollo sulla situazione. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.