CONDIVIDI

La caviglia può diventare gonfia d’improvviso oppure gradualmente: è bene osservare questo primo sintomo in modo che il medico curante sia in grado di fare una diagnosi.

Caviglia gonfia senza dolore: cause

Ecco alcune delle possibili cause di gonfiore alle caviglie. È sempre necessario rivolgersi al proprio medico per curare qualunque tipo di malessere.

Ritenzione idrica alle caviglie

Da recenti studi risulta che le persone che hanno una massa grassa ridotta tendono ad avere le caviglie gonfie o ingrossate a causa della ritenzione di liquidi nella zona delle caviglie.

Un rimedio del tutto naturale per contrastare la ritenzione idrica e il ristagno d’acqua è bere acqua e altre bevande dalle proprietà diuretiche quali tè verde o il succo di limone in un bicchiere d’acqua tiepida.

Problemi di circolazione sanguigna

Le persone che risentono di problemi circolatori sono maggiormente soggette a gonfiore nella zona delle caviglie. Il sangue, infatti, non circolando bene, ristagna negli arti inferiori e provoca un ingrossamento delle caviglie. Anche chi per lavoro è costretto a stare in piedi molte ore soffre di gonfiore agli arti inferiori (gambe, piedi e caviglie).caviglia

Un rimedio è semplicemente quello sdraiarsi e tenere sollevati i piedi e le gambe al di sopra della linea sulla quale si trova il nostro cuore. Questo facilita il cuore nel pompare correttamente il sangue in circolo.

Esistono poi integratori a base di Ginko Biloba che aiutano a migliorare la circolazione sanguigna e a risolvere quindi il problema delle caviglie gonfie.

Un altro accorgimento per evitare il gonfiore delle caviglie è quello di indossare scarpe ortopediche con suole apposite che tengono il piede sollevato dal pavimento dandogli il giusto appoggio, con un tacco e una soletta adeguati.

Coagulo di sangue

Nel peggiore dei casi, la caviglia potrebbe essere gonfia in conseguenza di un coagulo di sangue formatosi nelle vene degli arti inferiori. Il flusso sanguigno si interrompe e non prosegue il suo circolo di ritorno in maniera corretta dalle gambe al cuore.

Un coagulo può essere superficiale e quindi interessare le vene subito al di sotto della pelle, oppure profondo. In questo caso, però, si avvertirà un dolore piuttosto acuto e sarà fondamentale chiamare immediatamente un medico. Potrebbe infatti trattarsi di trombosi o di flebite.

In caso di coagulo di sangue potrebbe essere necessaria una terapia di fluidificazione del sangue, per la quale occorre il consulto di un medico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.