CONDIVIDI

Per chi ancora non lo conoscesse, il caffè verde – a differenza di quello nero – non ha subito il processo di tostatura e torrefazione e viene semplicemente essiccato al sole.

I chicchi sono molto duri, impossibile tritarli o macinarli, ed il loro colore passa dal verde al giallino.

E’ un mix di vari tipi di caffè (Coffea arabica e robusta) ed il suo colore verde dipende proprio dal fatto che i chicchi sono crudi, semi al naturale non sottoposti al procedimento della torrefazione (che modifica molte proprietà del seme) e della tostatura.

Potete trovare in commercio tanti diversi prodotti contenenti caffè verde: bevande, compresse, semi, tavolette, bustine.

 

Tutte le proprietà del caffè verde

Ecco quali sono le proprietà benefiche del caffè verde:

  • Ha un potente effetto drenante, favorisce la diuresi, il drenaggio dei liquidi in eccesso;
  • Contiene numerose sostanze antiossidanti naturali (acido clorogenico, acido tannico ed acido ferulico);
  • Fa dimagrire grazie all’effetto brucia-grassi delle molecole metil-xantine ad azione lipolitica che liberano gli adipociti (cellule contenenti lipidi) dagli acidi grassi;
  • Controlla i livelli di zucchero nel sangue, quindi della glicemia, ed è perciò indicato per chi soffre di diabete od altre patologie associate a livelli di glicemia alterati;
  • E’ un potente antinfiammatorio grazie all’azione dell’acido clorogenico;
  • Favorisce l’azione cardiotonica;
  • Migliora la digestione;
  • Accresce le prestazioni atletiche riducendo affaticamento e stanchezza.

 

Il suo potere antiossidante

Alcuni studiosi rivelano l’azione contro i radicali liberi ed il potere altamente ossidante del caffè verde.

E’ anche in grado di stimolare la lucidità mentale e possiede un pH meno acido rispetto al caffè nero.

Come per ogni alimento, è bene sapere che è perfettamente inutile seguire una dieta alimentare sbagliata oppure insistere su abitudini ed uno stile di vita scorretti pensando che basti assumere caffè verde per cancellare tutti gli errori.

 

Il suo potere drenante

Il caffè verde contiene principi attivi (primo fra tutti, l’acido clorogenico, un potente antiossidante) che agiscono efficacemente sulle cellule adipose grazie all’azione di molecole (le metil-xantine) che stimolano la lipolisi, favoriscono il metabolismo e diminuiscono il livello di zuccheri nel sangue.

I prodotti a base di caffè verde spesso contengono anche tè verde, ananas, betulla e tarassaco, anch’essi noti per il loro  potere depurativo e drenante.

 

Contiene caffeina o no?

Il caffè verde contiene caffeina ma in misura minore rispetto a quello nero in quanto nei chicchi crudi è legata all’acido clorogenico (caffeina libera ed acido clorogenico formano il clorogenato di caffeina).

La caffeina contenuta nel caffè verde si assorbe molto più lentamente, quindi permane molto più a lungo nel flusso ematico permettendo all’organismo di assimilare meglio le sue proprietà benefiche.

 

Caffè verde e nero a confronto

La quantità (minore) e qualità di caffeina contenuta nel caffè verde non è l’unico fattore che lo rende diverso da quello nero.

Nei semi crudi risulta maggiore anche la quantità di polifenoli (specie acido tannico e ferulico) come pure di vitamine (soprattutto di tipo B) e sali minerali.

Il pH (ovvero il valore di acidità/basicità) del caffè verde è di circa 5 mentre quello del caffè tostato ha un valore compreso tra 3 e 3,5: ne deriva che il primo si avvicina di più alla neutralità (equivalente a 7), quindi danneggia meno la mucosa gastrica.

Rispetto al caffè nero, quello verde non provoca effetti collaterali come tachicardia, ipertensione, attacchi di ansia.

 

Consigli

Il caffè verde va associato ad una dieta ipocalorica adeguata, ad uno stile di vita sano ed attività fisica regolare.

Né il caffè verde né altri integratori o dispositivi medici, da soli, possono sostituire una dieta bilanciata combinata ad una sana attività fisica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here