CONDIVIDI

Dal 4 maggio, sarà finalmente possibile inviare domanda all’INPS per ottenere il Bonus Mamma 800 euro, il premio per la nascita o adozione di un minore come da legge di bilancio 2017.

Con le circolari n. 39 del 27/02/2017 e n. 61 del 16/03/2017 l’INPS avvia le presentazioni delle domande per ottenere il tanto atteso bonus.

L’INPS corrisponderà questo beneficio economico su richiesta delle futura mamma al compimento del 7° mese di gravidanza oppure alla nascita, affido o adozione verificatisi nel 2017.

Il corrispettivo non è vincolato a nessun eventuale reddito del nucleo familiare.

 

Chi ha diritto al Bonus Mamma 800 euro

Hanno diritto al Bonus Mamma 800 euro:

  • Le cittadine italiane e comunitarie;
  • Le donne rifugiate politiche;
  • Le donne extracomunitarie in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  • Le madri che hanno partorito da poco, nel 2017;
  • Le future madri che si trovano alla fine del 7° mese di gravidanza;
  • Le madri che, sempre nel 2017, hanno preso figli in affido.

 

I requisiti essenziali

Ecco quali sono i requisiti per avere diritto al Bonus Mamma 800 euro:

  • Compimento del 7° mese (o inizio 8° mese) di gravidanza e, comunque, entro un anno dalla nascita o adozione;
  • In caso di nascita del bimbo, la mamma è tenuta ad allegare il relativo codice fiscale;
  • Adozione del minore provata dalla sentenza del tribunale;
  • Affidamento pre-adottivo previsto da un’ordinanza;
  • Nascita del figlio, anche prima del compimento dell’8° mese di gravidanza;
  • Certificato medico valido, comprovante lo stato di gravidanza;
  • In caso di parto plurimo, è necessario fornire informazioni dei figli nati allo scopo di ottenere il Bonus Mamma 800 euro per ciascuno di loro.

 

Quando va presentata la domanda

La richiesta per ottenere il Bonus Mamma 800 euro può essere effettuata dalla futura mamma, a partire dal 4 maggio, in modalità telematica all’INPS, dopo il compimento del 7° mese di gravidanza oppure entro un anno dalla nascita del bimbo.

 

Come richiedere il Bonus Mamma 800 euro

La richiesta va fatta esclusivamente online:

  • Inviando la domanda al sito ufficiale dell’INPS, usufruendo del proprio codice PIN;
  • Chiedendo supporto ad un patronato o CAF;
  • Contattando il servizio Contact Center dell’INPS.

E’ necessario allegare alla domanda il certificato medico comprovante lo stato di gravidanza:  potrà essere presentato allo sportello, spedito tramite raccomandata oppure – in caso di certificato rilasciato da un medico sanitario Asl – si potrà comunicare il numero di protocollo del suddetto certificato.

Le donne che hanno già partorito dovranno allegare alla domanda il codice fiscale del figlio, mentre le donne extracomunitarie dovranno certificare il possesso del permesso di soggiorno comunicandone gli estremi in fase di richiesta del Bonus Mamma 800.

 

Modalità di pagamento

Il pagamento a carico dello Stato verrà intestato alla mamma e corrisposto in un’unica soluzione tramite conto corrente bancario, conto corrente postale, carta prepagata con Iban o libretto postale a scelta della richiedente.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO