CONDIVIDI

Beppe Convertini: dalla moda alla tv

Beppe Convertini è un ex modello, attore e conduttore tv noto al pubblico italiano. È nato a Martina Franca il 20 luglio 1971, ed inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo nel 1987 quando partecipa a 2 edizioni del Festival della Valle D’Itria proprio nella sua città Natale.

Due anni più tardi mentre studia ancora all’università, Beppe comincia a lavorare anche come modello, sfilando sulle passerelle di Milano, Parigi e New York per gli stilisti più famosi. Diventa così il testimonial di diversi marchi sia nazionali che internazionali.

Poco tempo dopo Beppe passa dalle passerelle al mondo dello spettacolo. Partecipa infatti a produzioni televisive, radiofoniche, teatrali e persino cinematografiche. Nel 1994 fa il suo debutto sul grande schermo recitando nel film “Belle al bar”, mentre in tv lo vediamo al Festivalbar su Italia 1.

Nel 1995 assieme a Gerry Scotti e Federica Panicucci, presenta invece lo spazio dedicato ai giovani all’interno del programma di Raiuno “Canzoni d’autore”. Debutta poi anche a teatro assieme a Leopoldo Mastelloni nello spettacolo dal titolo “Il passerotto”.

Nella seconda metà degli anni 90, troviamo Beppe Convertini in veste d’inviato del programma di Rete 4 “Chi c’è…c’è”. Inoltre, ottiene anche una parte nel film “il Cielo in una stanza”, dove recita assieme a Ricky Tognazzi ed Elio Germano.

Carriera negli anni 2000

Nel 2000 entra a far parte del cast della soap-opera “Vivere”, dove fino al 2003 interpreta il ruolo di Giulio Stocchi. Nel 2004 recita poi nel film “Il fidanzato ideale”, e nell’estate dello stesso anno conduce poi “Estate sul 2” assieme a Maria Teresa Ruta. Due anni dopo ritroviamo Beppe Convertini nel ruolo di conduttore radiofonico, e su Radio 2 conduce “Gente della notte”.

Gli anni 2010 e le missioni umanitarie

Nel 2010 Convertini partecipa invece al Festival del Cinema di Venezia con il film fuori corso “Secondo Tempo”. Nel 2012 è la volta del Festival del Cinema di Taormina, dove interviene grazie al film “Baci Salati”. Sempre in questo anno recita poi nella fiction di Canale 5 “Fratelli detective” assieme ad Enrico Brignano.

Per 2 stagioni parte poi con la tournée teatrale dove presenta lo spettacolo intitolato Sex in the City, dove ha il ruolo di Mr Big. Sempre a teatro ritorna poi con la piece Off; e nel 2012 fa il suo debutto come regista teatrale con lo spettacolo Ars Armandi. Il successo di questo spettacolo è tale che la tournée continua anche nel 2013.

Dal 2012 al 2014 Beppe Convertini partecipa anche alla trasmissione radiofonica Brave Ragazze, in onda su Raio2. Successivamente poi viene messo alla conduzione di “Cosa ci faccio qui”, un altro programma radiofonico di Radio2.

Nel dicembre del 2013 inaugura la sua prima mostra dal titolo “Un girotondo di Pace…sulla via di Damasco”. Si tratta di un racconto fotografico che riguarda la sua missione umanitaria in un campo profughi siriano, svoltasi in quello stesso anno.

Nel 2015 lo vediamo recitare nel film “Io che amo solo te”, dove interpreta il ruolo di Antonino, L’anno successivo invece entra a far parte del cast della fiction Rai “Non dirlo al mio capo”, dove recita assieme a Vanessa Incontrada.

Nel 2017 Beppe Convertini è impegnato sul set di della commedia per il grande schermo “un figlio a tutti i costi”, e nello stesso anno gira anche il thriller “Le grida del silenzio”. Conduce poi il programma “L’Italia in vetrina”, un talk trasmesso da Sky.

Beppe Convertini diventa poi il testimonial di Terre Des Hommes “Indifesa”, per difendere tutte le bambine schiave domestiche in Italia e nel mondo. L’attore poi diventa testimonial del Convivio mostra mercato di beneficienza nelle edizioni 2010, 2012,2014,2016 e 2018.

Durante l’estate del 2017 partecipa come volontario ad una seconda missione umanitaria di Terre Des Hommes. Da questa esperienza nel maggio 2018 verrà poi inaugurata una mostra a Roma dal titolo “Si riaccendono i colori della pace”.

Beppe Convertini foto dai 20 ai 40

Beppe Convertini, a 20 anni dal concorso maschile in cui si aggiudicò lo scettro di Più bello d’Italia rimane sempre un uomo molto intrigante e di grande fascino.  La sua carriera, dapprima al cinema con il film Belle al bar di Alessandro Benvenuti  e dopo in tv in cui ha condotto Canzone d’autore su Rai Uno per poi approdare nella soap Vivere nel ruolo di Giulio Stocchi, l’ha fatto apprezzare dal grande pubblico che lo segue ancora con grande affetto.

Sono passati gli anni eppure la bellezza più matura di Beppe Convertini  continua a mietere vittime e  il poliedrico attore e modello ha continuato la sua carriera dedicandosi anche al teatro  e alla radio e ha presentato addirittura un profumo, In-Side, rappresentazione della sua personalità.  Dunque Beppe Convertini, all’età di 42 anni ha un percorso ben definito dietro di sé anche se l’attore è pronto per affrontare nuove sfide e avventure. D’altronde lo dice lui stesso:   “La vita è fatta di alti e bassi, di emozioni forti e di momenti di calma apparente, siamo “come d’autunno sugli alberi le foglie” .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.