CONDIVIDI

Si avete letto bene: L’icona del cinema anni Settanta racconta della sua vita e dichiara che “campa” con una pensione di circa 500 euro mese.
Barbara Bouchet afferma: «Finché avrò linfa nelle vene continuerò a lavorare». E di Alessandro Borghese: «Prima per tutti era il figlio di Barbara Bouchet, ora sono io la madre di Alessandro. Sono fiera di lui»

In un’intervista a «Spy» Barbara spiega che oggi percepisce una pensione di 511 euro: «L’ho scoperto qualche anno fa. Ho pianto come pochi, ma pazienza, ormai non c’era più niente da fare. Tanti di quei produttori, che non mi avevano versato i contributi, erano già morti. Ma a farmi da parte non ci penso, in pensione ci andrò solo quando volerò in cielo. Finché c’è linfa nelle mie vene, io continuerò a lavorare». 

Continua poo raccontando di Quentin Tarantino: «Lo stimo come regista, ma non come uomo. Anche se ha sempre avuto belle parole per me, non sa neanche dove sta di casa il rispetto. Anni fa dovevamo fare un film insieme a Los Angeles. Lui mi voleva nel ruolo di sua moglie e allora io partii, feci i provini, mi preparai e il giorno prima delle riprese dette buca alla produzione perché, disse, non voleva farsi vedere grasso da me. Sparì per un anno, poi riapparve per invitarmi di nuovo in America per fare una settimana dedicata ai miei film. Ebbene, partii di nuovo, ma a Los Angeles si fece vedere solo il primo giorno, poi sparì di nuovo. Sarà pure bravo, ma serve molto di più nella vita. Si sente Dio sceso in terra».

Giammauro Berardi figlio di Barbara d’urso

Barbara D’urso prima e dopo: la conduttrice ed attrice si è rifatta?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here