CONDIVIDI

Come schiarire i capelli con il balayage

Vorreste cambiare il colore dei vostri capelli ma la tinta vi spaventa? Il balayage è la soluzione che fa per voi! Con questa tecnica potrete ottenere uno schiarimento della chioma con un effetto assolutamente naturale: simile a quello che dona il sole in estate.

A differenza dello shatush, la decolorazione non va a interessare tutta la chioma ma solo alcune ciocche: il balayage segue le lunghezze e scende sulle punte. L’effetto che si ottiene è meno netto: non si verifica quello stacco deciso tra le radici e le punte tipico dello shatush. Il risultato è più naturale e dona maggiore luminosità alla chioma.

È diverso anche il procedimento: il balayage non prevede la cotonatura dei capelli; si scelgono piccole ciocche e si procede applicando una miscela schiarente.

Il tempo di posa varia a seconda della colorazione che si vuole ottenere: da pochi minuti a un quarto d’ora per ottenere un effetto tenue; fino a mezzora per un risultato più marcato.

Questa tecnica può essere utilizzata sui capelli lunghi ma anche su quelli corti, va da sé che l’effetto sarà maggiormente visibile su quelli lunghi. Diffidate da chi vi dice che il balayage è adatto solo alle bionde, può infatti essere scelto anche dalle more, dalle rosse e persino da chi ha i capelli neri. Ciò non toglie che sui capelli biondi il risultato raggiunga l’apice della bellezza; è infatti possibile optare per varie nuance: dal caramello al sabbia, fino a tonalità molto chiare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.