CONDIVIDI

Andrea Mainardi chef

Andrea Mainardi è un giovane chef, ospite fisso de La Prova del cuoco di Antonella Clerici e ora alla guida di un suo programma, Ci pensa Mainardi, sul canale Fox tutte le domeniche alle 19.30, dove va in soccorso di chi non sa cucinare.

Nato nel 1983 a Bergamo, dopo essersi diplomato presso l’IPSSAR di San Pellegrino Terme, fa la sua gavetta presso svariati ristoranti tra i quali “Frosio” (Almè), “Grill” (Courmayeur), “La Siriola” (San Cassiano), “Casablanca” (Baia Sardinia), per poi approdare nella brigada del Maestro Gualtiero Marchesi all’Albereta con lo chef Andrea Berton, dove si ferma per ben tre anni.

Nel 2010, con i soci Paolo, Cesare e Felice, apre a Brescia il ristorante Officina Cucina, un progetto originale che esprime al meglio tutto l’estro di Mainardi. Sito al primo piano del ristorante “I Monaci sotto le stelle”, a Brescia, Officina Cucina è un ristorante che lavora solo su prenotazione e offre un unico tavolo che può ospitare da 2 a 10 persone, sia a pranzo che a cena. Il menù ha un costo fisso pari a 100 euro a persona, vini esclusi, sempre diverso, con non meno di dieci, che variano a seconda che si tratti di una colazione di lavoro, cena aziendale, compleanno o qualsiasi altri evento.

Niente più distinzioni fra antipasti, primi piatti, secondi, contorni e dessert, considerati dallo chef elementi di una cucina “vecchia”, il percorso degustativo di Officina Cucina diventa veloce, ritmato.

Il nuovo impegno lavorativo ha portato Mainardi a lasciare La Prova del cuoco per questoni legate all’esclusiva.

“Dopo 3 anni intensi, belli, emozionanti ricchi di soddisfazioni e risultati inaspettati, è arrivato il momento di fare una scelta, e ho scelto il mio futuro – ha scritto lo chef sul suo profilo facebook -. Non pensiate sia stato facile, lasciare una famiglia fantastica, Antonella in primis, la produzione, i ragazzi in studio dalle meravigliose signore delle pulizie ai cameramen, dalle luci alla regia, dai microfonisti all’arredo, dai costumi al trucco e parrucco… 3 anni dove tutte le domeniche prendo il treno da brescia per roma. Le scelte lasciano sempre lo stomaco stretto il cuore impazzito e la testa che pensa e ripensa… ho sempre rispettato tutto e tutti, devo molto forse tutto a voi che mi avete seguito e supportato. Antonella è davvero eccezionale e mi ha detto: ‘Sono contenta di aver puntato su un cavallo vincente, adesso vai e rendimi orgogliosa’. Lunedì scorso il suo abbraccio e le sue lacrime mi hanno toccato, lasciato un ricordo pazzesco e indelebile.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.