CONDIVIDI

Lo sapevi che l’alloro è una pianta dai molteplici benefici? Ne avevamo già parlato nell’articolo “Erbe che depurano l’oganismo” ma ora vi presenteremo 7 “miracoli” che avvengono solo bruciando una foglia di alloro al giorno (a casa vostra)

  1. ALLORO RIDUCE L‘ANSIA. Se si inala il fumo della foglia di alloro si calmano corpo e mente. Il fumo contiene composti chimici come il linalolo, che riducono ansia e stress addirittura dopo 10 minuti.
  2. SFIAMMA.Inalare il fumo derivante dalla foglia di alloro riduce le infiammazioni e questo grazie alla presenza dell’eugenolo, che ha potenti proprietà antinfiammatorie.
  3. Rinforza sistema immunitario. L’eugenolo ha anche proprietà antiossidanti, e l’alloro contiene altri nutrienti che supportano il lavoro del sistema immunitario, aumentando le difese.
  4. Previene il diabete. Se si consuma questa pianta almeno 3 grammi al giorno , il nostro corpo reagirà positivamente agli zuccheri nel senso che i livelli di zuccheri nel sangue saranno ridotti. E’ una pianta che , tra l’altro, avendo proprietà antiossidanti e antinfiammatorie aiuta a prevenire il diabete di tipo 2.
  5. Lucidità mentale. Se bruci le foglie di allore almeno una volta al giorno a casa, inizierai a sentirti calma e rilassata e ad avere la mente più lucida del solito. Pensa che è ottimo anche in caso di stanchezza cronica grazie a composti come cineolo ed elemicina.
  6. Respiri meglio. L’aroma delle foglie toglie il muco e il catarro dalle vie respiratorie. Invece che bruciarle, immergile in acqua calda e inalane l’aroma.
  7. Aumenta la mindfullness. Abbiamo sottolineato già che l’alloro ci rende più calme e ci da prontezza mentale, ed è per questo che bruciarle ci aiuta a raggiungere uno stato di meditazione e di mindfullness.

Piante aromatiche

Le piante che danno maggiore soddisfazione culinaria… sono gli aromi! Possiamo coltivarne in quantità elevate in gandi vasi, o ottenerne piccole quantità su davanzali e balconi. Sono solitamente piante robuste e semplici da gestire, e spesso basta un pizzico o una fogliolina per profumare un’intera pietanza. Le piante aromatiche che possono venir coltivate nei nostri climi sono esemplari della flora mediterranea, e hanno bisogno di essere esposte a sud, per fare il pieno di luce e calore.

Le più diffuse e utilizzate sono basilico, timo, origano, erba cipollina, rosmarino, rucola, salvia, santoreggia, maggiorana. La menta ed il prezzemolo invece  si nutrono anche di ombra. Per la coltivazione in vaso, sono poco indicate le piante che hanno radici profonde, e hanno necessità di un terreno sempre umido. Le erbe da cucina non amano il vento, sarebbe meglio scegliere posizioni riparate.

Vi consiglio di preferire vasi di terracotta, che son più stabili, e poco soggetti ai ristagni. Comunque, sia che scegliate terracotta o plastica, vi sarà utile porre uno strato di ghiaia sul fondo dei vasi, per assicurare un buon drenaggio. Gli odori si adattano ad ogni tipo di contenitore,  quindi se vi piace l’idea potete anche creare composizioni belle a impatto visivo, utilizzando cassette di legno, sacchetti di iuta, baccinelle smaltate, cestini e altro ancora (dove si possano praticare fori di drenaggio) come? Foderando i vasi con cocci, pietrisco o pure con gusci di nocciole e noci! Devono avere un diametro di almeno 20 centimetri, per permettere la crescita delle piante, poi sistemateli nei contenitori da voi scelti.. risultato carinissimo!

Per le piante commestibili, si utilizza assolutamente concime organico, privo di sostanze chimiche. Quello migliore è il composto fatto in casa, ma ci vuol spazio e tempo per produrlo. Ne consigliamo  uno veloce, aggiungendo nella terra dei vasi, gusci d’uovo lavati e frantumati, o fondi di caffè. Ricordatevi che le piante aromatiche necessitano di potature e spuntatine per mantenerle belle, irrobustirle, e preservarne le proprietà. Un’ultima cosa che vorrei ricordarvi e che dovreste tenere in considerazione è che le piante, sono esseri viventi, che reagiscono all’ambiente in cui si trovano e alle cure che voi gli dedicate. Motivo per cui, a prescindere dallo spazio disponibile, dalle specie coltivate, dal tempo dedicato alla vostra passione,  prendersi cura del verde è rigenerante per lo spirito, e gratificante.
Buona coltivazione!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.